Giornate fitopatologiche, ecco le date dell'edizione 2022

Dal 15 al 18 marzo 2022 torna il tradizionale appuntamento che riunisce tecnici e sperimentatori del settore fitoiatrico italiano per fare il punto sulle più recenti acquisizioni nella difesa dalle avversità delle piante

campo-agricolo-agricoltura-colture-by-sondem-fotolia-750.jpeg

La prossima edizione delle Giornate fitopatologiche si terrà dal 15 al 18 marzo 2022 (Foto di archivio)
Fonte foto: © Sondem - Fotolia

Da martedì 15 a venerdì 18 marzo 2022: queste le date da segnare in agenda per il prossimo appuntamento con le Giornate fitopatologiche, il tradizionale convegno che ogni due anni riunisce all'Unaway Congress Hotel di San Lazzaro di SavenaBologna, tecnici e sperimentatori del settore fitoiatrico italiano per fare il punto sulle più recenti acquisizioni nella difesa dalle avversità delle piante.

L'evento manterrà, situazione sanitaria permettendo, la tradizionale impostazione imperniata sulla presentazione e discussione di contributi a carattere sperimentale nonché sull'approfondimento di temi di attualità, collegati o meno ai contributi sperimentali. Saranno inoltre allestiti spazi espositivi in cui società e organismi operanti nel settore della difesa delle piante potranno presentare la propria attività.
 

Contributi sperimentali

I contributi sperimentali potranno avere come oggetto i seguenti temi:
  • difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus, nematodi, insetti, acari e altri fitofagi, piante infestanti,
  • biologia ed epidemiologia di agenti dannosi,
  • presentazione di nuove sostanze agrofarmaceutiche,
  • mezzi e metodi di applicazione dei prodotti per la difesa,
  • comportamento degli agrofarmaci nelle derrate agroalimentari e nell'ambiente.
Seguendo la tradizione delle Giornate fitopatologiche i lavori dovranno essere basati su esperienze preferibilmente inedite ma potranno essere proposti anche contributi rielaborati da esperienze già pubblicate, in tutto o in parte.
Relativamente alle prove di lotta verranno considerate esperienze ripetute almeno due volte, in tempi e/o ambienti diversi; solo in casi di particolare interesse o attualità saranno concesse deroghe a questa norma.
I testi dovranno essere scritti in italiano (con riassunto in inglese) nel formato indicato nelle norme redazionali, pronto per la riproduzione negli atti. L'estensione potrà essere compresa fra quattro e dieci pagine, incluse tabelle e illustrazioni.

I contributi proposti saranno esaminati da revisori, in accordo con il Comitato tecnico scientifico, che valuteranno, oltre alla coerenza con i temi delle Giornate fitopatologiche, l'accettabilità dei contenuti e potranno richiedere modifiche e integrazioni. Tutti i lavori accettati saranno riportati negli atti in sezioni corrispondenti alle tradizionali aree tematiche: difesa dalle avversità animali, difesa dalle malattie, difesa dalle piante infestanti, applicazione dei mezzi di difesa, comportamento degli agrofarmaci nelle derrate agroalimentari e nell'ambiente.

Gli atti saranno disponibili all'apertura della manifestazione sia in forma cartacea (stampa in bianco/nero) sia su pen-drive (in cui saranno visibili anche i colori).

I contributi sperimentali riportati negli atti saranno presentati al convegno secondo due modalità:
  • esposizione orale da parte degli autori e discussione in sala plenaria,
  • attraverso poster in spazi dedicati e discussione informale in presenza degli autori in tempi prestabiliti.
La modalità di presentazione sarà stabilita dopo l'esame dei lavori pervenuti. Si anticipa comunque che, allo scopo di lasciare maggiore tempo agli approfondimenti tematici e alla discussione, sarà privilegiata la presentazione attraverso poster.

Gli autori che intendono proporre contributi sperimentali sono invitati a compilare la scheda di preannuncio disponibile a questo link e inviarla entro il 31 luglio 2021, indicando il titolo provvisorio e una breve presentazione del lavoro.
A coloro che restituiranno la scheda saranno inviate le norme redazionali per la stesura dei contributi. Questi dovranno poi essere inviati alla Segreteria, via posta elettronica, entro la fine di novembre 2021. Si raccomanda vivamente di attenersi al rispetto delle citate scadenze, trascorse le quali non si assicura di poter prendere in considerazione per la pubblicazione il lavoro proposto.
 

Programma 

Il programma dettagliato dei lavori sarà definito nei prossimi mesi, nell'ambito della seguente articolazione delle tradizionali sezioni tematiche:
  • martedì 15 marzo nel pomeriggio è prevista l'apertura del convegno, con le relazioni introduttive e gli aggiornamenti normativi,
  • mercoledì 16 marzo al mattino spazio alla sezione Difesa dalle avversità animali e nel pomeriggio protagonista sarà la sezione Difesa dalle piante infestanti,
  • g????iovedì 17 marzo al mattino sono in programma le sezioni Agrofarmaci, salute e ambiente e Applicazione dei mezzi di difesa. Nel pomeriggio si parlerà di Difesa dalle malattie,
  • venerdì 18 marzo al mattino si terrà la sezione Difesa dalle malattie e la chiusura del convegno.

Segreteria delle Giornate fitopatologiche: dipartimento di Scienze e tecnologie agro-alimentari, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, in viale G. Fanin, 40/42 - 40127,  Bologna Telefono 051 2096566/2096543/2096546 E-mail: giornatefitopatologiche@unibo.it  - sito delle Giornate fitopatologiche

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.566 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner