Patate ed elateridi: Oikos®, autorizzazione in deroga

L'insetticida di Sipcam Italia, a base di azadiractina A, ha ottenuto l'attesa autorizzazione in deroga contro gli elateridi della patata, problema in crescita negli areali del Nord Italia

Contenuto promosso da Sipcam Italia
patata-tubero-bycouler-pixbay-750x500-15850601920.jpg

Nuove soluzioni contro gli elateridi per chi coltiva patate
Fonte foto: bycouler-pixbay

Una notizia che farà molto piacere soprattutto ai coltivatori di patate, in special modo del centro-Nord d’Italia, dove gli elateridi rappresentano il problema principale per i coltivatori che faticano a controllarli con i geodisinfestanti. I danni alla raccolta possono infatti arrivare a superare agevolmente il 50% delle produzioni.

A colmare tale lacuna tecnica, nella stagione 2021 è stato però autorizzato in deroga Oikos®, insetticida di Sipcam Italia formulato come emulsione concentrata a base di azadiractina A in ragione di 26 grammi per litro. Oikos® è il frutto dell'estrazione "multi-step" dai semi della pianta Azadiracta indica. Puro, privo di oli secondari, mostra comportamento sistemico, acropeto e basipeto, ed è selettivo su tutte le colture. Appare quindi ideale in agricoltura integrata e biologica per il controllo di un grande numero di insetti dannosi, fra i quali anche i Ferretti.

Come da etichetta allegata al Decreto, per gli usi contro elateridi va eseguito il primo intervento spray nel solco all’atto della semina e i successivi due in fertirrigazione dalla fase prefiorale alla fase di raccolta, tenendo un intervallo minimo di sette giorni. In alternativa, si possono effettuare tre applicazioni per fertirrigazione dalla fase prefiorale alla fase di raccolta, sempre ad intervalli minimi di 7 giorni. La dose da impiegare è di 1,5 L/ha per un massimo di tre interventi. 

La finestra temporale di autorizzazione, secondo l’ormai noto art. 53 per emergenze fitosanitarie, spazierà per 120 giorni dal 3 marzo fino al 30 giugno 2021.

Scarica il decreto

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 258.701 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner