Direttiva sull'Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, al via la consultazione pubblica

Anche voi potete fare sentire la vostra voce compilando il questionario di 25 pagine sul sito della Commissione Ue

commenting-period-rs-normativa-votazione-voto-urna-mano-by-aijiro-fotolia-750.jpeg

Le consultazioni pubbliche sono uno dei meccanismi di verifica dell’efficacia della legislazione comunitaria e spesso forniscono spunti per eventuali miglioramenti
Fonte foto: © Aijiro - Fotolia

Come previsto dalle linee guida della cosiddetta “Better regulation”, il meccanismo utilizzato dalla Commissione Ue per preparare nuove iniziative di legge e per migliorare quelle in vigore, il governo comunitario ha indetto una serie di consultazioni per sondare il gradimento sulla popolazione delle misure introdotte con l’entrata in vigore e il successivo recepimento della Direttiva sull’Uso sostenibile dei prodotti fitosanitari nei singoli Paesi membri.

L’ultimo sondaggio della serie, lanciato il  18 gennaio, è rivolto a tutti i cittadini, non solo a quelli comunitari, e consiste in una serie di domande per saggiare la conoscenza del tema e raccogliere opinioni sull’utilizzo dei prodotti fitosanitari in agricoltura e nel settore extra agricolo e delle loro alternative non chimiche. I risultati di questa consultazione, che si concluderà il prossimo 12 aprile, si aggiungeranno a quelli indetti tra i cosiddetti stakeholders, gli addetti alla filiera, e ai risultati dei report periodici degli stati membri per trarre indicazioni per la prossima versione della direttiva, che vedrà la luce nei prossimi anni.

Le 23 domande del questionario spaziano dal molto semplice “Ha mai utilizzato pesticidi?”, “In quanto utilizzatore privato, a quale scopo utilizza pesticidi?”, al più impegnativo “In quanto utilizzatore professionale, per quali ragioni utilizza pesticidi invece di altre misure di controllo?”, per finire sullo strategico “A suo parere, quanto sono importanti le seguenti questioni per le future politiche dell'UE sull'utilizzo sostenibile dei pesticidi?”.

Per partecipare alla consultazione è indispensabile registrarsi sul sito della Ue o utilizzare un account Ecas esistente. E’ possibile anche registrarsi con uno qualsiasi dei propri account social ma non sono consentiti contributi in forma anonima o sotto mentite spoglie. La commissione potrà pubblicare parti dei contributi forniti (è possibile anche caricare documenti) senza divulgarne l’autore e raccomanda quindi di essere generici nella propria esposizione. Sono ovviamente vietate tutte le forme di turpiloquio e le offese, per cui i leoni da tastiera non sono bene accetti.

Se volete farvi un’idea più approfondita di cosa si tratta per poi registrarvi in seguito, potete scaricare una copia del questionario in italiano qui.

Questionari di questo tipo riguardo argomenti complessi come questo suscitano sempre polemiche e incertezze, ma nel dubbio è sempre meglio informarsi e far sentire la propria opinione. Non deleghiamo sempre tutto!
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  • Sito della commissione Ue sulla consultazione pubblica sulla Direttiva Usi sostenibili
  • Direttiva 2009/128/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 Ottobre 2009 Istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.720 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner