La viticoltura sostenibile e le nuove sfide climatiche

Il convegno, tenutosi a Oristano, è stato organizzato da Biogard in collaborazione con Netafim

Contenuto promosso da CBC (Europe) :: Divisione Biogard, Netafim Italia
convegno-biootwin-fonte-biogard.jpg

Cambiamenti climatici e controllo biologico

Lo scorso 5 febbraio a Oristano, nella suggestiva location dell'Ecomuseo del Vernaccia, Biogard in collaborazione con l'azienda Netafim, ha organizzato il convegno "La viticoltura sostenibile e le nuove sfide climatiche", 

Oltre 110 persone hanno assistito con attenzione a relazioni di altissimo livello tecnico tenute da presenze illustri.
Dopo la presentazione del convegno da parte di Vittorio Veronelli, amministratore delegato di Cbc Europe-Biogard Division, Arturo Cocco dell'Università di Sassari ha aperto le relazioni con una presentazione sul controllo biologico dei fitofagi chiave della vite.
Successivamente, Alberto Palliotti dell'Università di Perugia, ha analizzato i problemi e mostrato esperienze sulle risposte ai cambiamenti climatici nel vigneto.

Si sono susseguiti poi le relazioni da parte delle aziende organizzatrici del convegno: Alberto Puggioni di Netafim ha illustrato il metodo della irrigazione a goccia nel vigneto alla luce del climate change, mentre Andrea Iodice di Biogard ha presentato BIOOtwin® L, il primo diffusore biodegradabile a riserva di carica per il controllo di Lobesia botrana, fitofago chiave della vite.

Il grande interesse originato dalle presentazioni tecniche, unito all'elevato numero di intervenuti, ha contribuito a rendere il convegno un evento di grande successo.