Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia

23 gennaio 2020: formulati che arrivano, formulati che ci lasciano e modifiche di etichetta significative. Una sintesi periodica di cosa cambia fra gli agrofarmaci

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

flacone-agrofarmaci-gli-aggiornamenti-tema-caldo-dicembre-2019-fonte-image-line.jpeg

In&Out: quello che cambia nel mondo degli agrofarmaci

Quarta puntata di "In&Out", molto ricca di novità quanto a formulati che entrano nei cataloghi di diverse aziende.
Nulla di nuovo da segnalare invece relativamente a nuove sostanze attive o agenti microbiologici. A seguire, il quarto aggiornamento su cosa è avvenuto nella terza settimana del gennaio 2020, in un panorama fitosanitario costantemente aggiornato in banca dati Fitogest.

Anche questa settimana verrà quindi fornito uno spaccato delle novità sopraggiunte fra il 14 e il 23 gennaio 2020, siano esse relative a nuovi arrivi quanto a formulati, oppure concernenti revoche o modifiche sostanziali di etichetta.
 

In: nuovi formulati a catalogo

Come detto, non vi è alcuna novità fra le sostanze attive, mentre risultano numerose le new entry quanto a formulati che in banca dati risultano entrati a catalogo di una o più aziende: ben 29.

Si ribadisce che ciò non significa necessariamente "nuove registrazioni", dato che alcuni di questi formulati riportano autorizzazioni ministeriali che possono datare diversi anni.
 

Le new entry al 23 gennaio 2020

Fungicidi
Tra i fungicidi Cosavet Flow, a base di zolfo, e Artina Ec, contenente metconazolo, vengono riportati a catalogo di Belchim Crop Protection.

A base di fluazinam, Agharta entra invece nell'offerta di Agrowin Bioscience al pari di Santane Dgm, contenente captano. La società di Legnano, nel milanese, amplia ulteriormente la propria gamma fungicidi con Evo Tribasic New, contenente solfato tribasico di rame, e Curenox Top Micro, il quale prevede come sostanza attiva l'ossicloruro di rame. Formulato, quest'ultimo, condiviso a livello distributivo con Iqv. Condivisione analoga anche per Cyclo Max SC, a base di metalaxil-m e idrossido di rame, distribuito anche da Sumitomo Chemical Italia.

Sempre Agrowin sugli scudi quanto a novità, visto l'arrivo di Xanilo 45 Wg, antoperonosporico contenente cimoxanil.

Da Syngenta Orondis Veg, antiperonosporico a base di oxathiapiprolin per pomodoro, melanzana e lattughe disponibile sia in versione Orondis Evo Pack, insieme a Ortiva, sia in versione Orondis Ultra Veg Pack assieme a Pergado SC.

Da Chimiberg, giunge invece Tomiris 125 EW, a base di tetraconazolo, cui risponde Adama con Peler, contenente penconazolo.

Erbicidi
News anche fra gli erbicidi, con Atrop 240, erbicida contenente clodinafop-propargyl e l'antidoto agronomico cloquintocet-mexyl, affiancato da Topnet, a base di propizamide. I due formulati vanno anch'essi ad arricchire il catalogo di Agrowin Bioscience.

Parimenti, Syngenta allarga la propria gamma erbicidi con l'arrivo di Ghibli Plus, miscela di nicosulfuron e dicamba. Sempre per il mais, la Casa di Basilea offre Encarit, pre-emergenza contenente dimetenamid-P. Soluzioni cui si affianca Listego Plus, erbicida specifico per gli ibridi di girasole resistenti a imazamox.

Targato Adama è invece Stopper P, erbicida selettivo per frumento, orzo, segale, triticale contenente diflufenican e pendimetalin. La Casa israeliana chiude le news fra gli erbicidi con Tavas, diserbante per arboree e patata a base di difrlufenican e metribuzin.

Insetticidi
Fighter, a base di deltametrina, apre le news relative agli insetticidi, entrando a far parte dell'offerta di Corteva.
Codistribuito da Bayer, Corteva e Zapi, a Fighter segue Flipper, acaricida/insetticida utilizzabile anche in biologico essendo imperniato sui sali di potassio degli acidi grassi (C14-C-18).

Altro piretroide in Sherpa 0.8 Mg, geoinsetticida contenente cipermetrina distribuito da Agrowin Biosciences,
ICL Italia Treviso
ed SBM Life Science - Bayer Garden.

Nel catalogo Syngenta si fa invece spazio Mainspring, contenente ciantraniliprole, utilizzabile in serra su alberi e arbusti in vaso, piante perenni e ornamentali, sempre in vaso, ma anche per fiori recisi e per piante derivanti da ibridazione e produzione di semente.

Infine, anche un nuovo nematocida entra a catalogo di Belchim Crop Protection, ovvero Nematyl, a base di oxamyl.
 

Out: i formulati che ci lasciano

Generosa la sezione "In", ma non certo avara la sezione "Out". Rispetto al precedente aggiornamento del 14 gennaio sono stati revocati i seguenti formulati:

Revocati al 9/01/2020
  • Adress
  • Armor 75 WP
  • Balance
  • Glean 75 PX
  • Match Top
  • Trigard 75 WP

Revocati al 17/01/2020
  • Bilo 50 Gr
  • Centurio
  • Chlorcyrin
  • Chlorcyrine 550 EC
  • Cosmos
  • Geotox 5 C
  • Kitt Pronto
  • Master
  • Nurelle D
  • Omes 50 GR
  • Pison
  • Pyr Pronto
  • Pyrinet
  • Pyrinex ME
  • Rifos 550 EC
 

Cosa cambia in chi resta

Le informazioni che seguono sono relative alle "comunicazioni obbligatorie" inviate periodicamente dalle aziende produttrici che afferiscono al sistema SDS-OnDemand® per la distribuzione e l'aggiornamento delle schede di sicurezza.

Aggiornamento al 23 gennaio 2020
Con Decreto del 4 dicembre 2019, Activus Eko, diserbante di Adama a base di pendimetalin, diviene Anthem Eko. Il termine ultimo per la commercializzazione di Aktivus Eko è il 4 giugno 2020, mentre la data ultima di impiego è il 4 dicembre 2020. Analogamente, Mavrik 20 EW, contenente tau-fluvalnate, diventa Mavrik Smart. Identiche le date di ultima commercializzazione e di utilizzo.

Sempre da Adama: con Decreto dell'8 gennaio 2020 cambia l'etichetta di Leopard 5 EC a base di quizalofop-p-etile. Per il cotone è stabilito un intervallo minimo pre-raccolta di 60 giorni. Differenziazione invece per il cece secco e il cece da consumo fresco: per il primo l'intervallo pre-raccolta risulta di 30 giorni, contro i 42 giorni del secondo.

Syngenta comuncia che l'etichetta di Evure, contenente tau-fluvalinate, cambia a partire dal 4 dicembre 2019 in applicazione dei Decreti 4 Dicembre 2019 e successivo 31 Dicembre 2019:

a) Modifica della denominazione del prodotto a base di Tau- Fluvalinate da Evure a Evure Pro.
b) Estensione d'impiego contro Drosophila suzukii su vite
c) Estensione d'impiego contro Halyomorpha halys e Bactrocera dorsalis su drupacee
d) Estensione d'impiego contro Tetranicus urticae su fagiolo e fagiolino

Il termine fissato per la commercializzazione delle giacenze di prodotto con precedente denominazione “Evure”, è fissata per il 04 giugno 2020, il loro utilizzo da parte degli utilizzatori finali è consentito fino al 04 dicembre 2020.

Sempre da Syngenta, l'etichetta di Ortiva Top SC, a base di azoxystrobin e difenoconazolo, è stata modificata con decreto del 8 gennaio 2020, con l'estensione di impiego su olivo per il controllo dell'Occhio di pavone (Spilocaea oleaginea).
Disclaimer:
  • i seguenti articoli intendono fornire una panoramica periodica di ciò che è cambiato in banca dati Fitogest nelle ultime settimane. Per avere specifici dettagli su ogni modifica è però consigliabile attivare il servizio Fitogest+, il quale dà accesso a una serie di informazioni più approfondite e permette ricerche più raffinate in banca dati.
  • quali fonti sono state utilizzate le pagine relative agli ultimi preparati in commercio, le ultime sostanze attive, lo scadenzario (per utenti Fitogest+), come pure le mail di aggiornamento fornite settimanalmente dal servizio SDS-OnDemand® in cui sono contenute le "comunicazioni obbligatorie" delle aziende;
  • criteri per le novità: gli utenti di Image Line potranno trovare i prodotti che da poco risultano a catalogo delle diverse aziende distributrici, il che non equivale a "nuove registrazioni". Possono infatti essere formulati pre-esistenti, ma che non risultavano precedentemente "a catalogo" su Fitogest per quella data azienda;
  • se vi sono formulati i cui Decreti autorizzativi non sono stati ancora inviati a Image Line per l'inserimento in banca dati, questi non possono essere citati nei presenti articoli;
  • attenzione: la commercializzazione e l'uso dei singoli formulati richiedono sempre la coerenza dell'etichetta con quanto stabilito dalla normativa: si ricorda quindi che prima di ogni vendita o utilizzo in campo è preciso dovere della rivendita e dell'utilizzatore verificare la correttezza dei contenuti dell'etichetta riportata sulle confezioni, incluse le eventuali modifiche subentrate nel frattempo.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agrofarmaci fungicidi insetticidi cataloghi revoche erbicidi

Temi caldi: Agrofarmaci: gli aggiornamenti