Mosca mediterranea della frutta, per il controllo ci pensa Magnet Med di Suterra

Come influisce il tipo di trappola sulla capacità di uccidere le mosche?

Info aziende
magnettm-med-fonte-suterra.png

La mosca si avvicina al dispositivo attratta dall’esca, si posa sulla trappola e muore intossicata pochi secondi dopo

La mosca della frutta del Mediterraneo, Ceratitis capitata (Wiedemann), è ancora oggi una delle piaghe più rilevanti dei frutteti a livello mondiale. Le zone produttrici devono implementare vigorosi sistemi di lotta integrata sia per soddisfare le esigenze di qualità e le limitazioni sui residui del mercato, sia per superare le forti restrizioni di quarantena imposte dalla maggior parte dei paesi importatori.

In questo senso si sta generalizzando l'uso di trappole con attrattivi alimentari che inducono queste mosche ad avvicinarsi per poi morire al loro interno. E' possibile trovare semplici modelli, tipo bottiglie, oppure varietà molto più sofisticate. L'impiego di queste trappole è un metodo relativamente efficace, ma risulta costoso e la sua applicazione è complessa e lenta.
E' per questo che il sistema attract and kill Magnet Med di Suterra si sta consolidando come l'alternativa preferita da una gran parte del settore ed è percepito come il prodotto di maggiore qualità della sua categoria.
 
Magnet Med

Suterra è riuscita a differenziarsi dai prodotti di cattura massale grazie all'elaborazione di Magnet Med, il suo sistema attract and kill. Si tratta di un modello brevettato costituito da una busta che contiene una sostanza attrattiva di elevata efficacia all'interno, mentre l'esterno è impregnato di deltametrina. Il principio di funzionamento è molto semplice, la mosca mediterranea della frutta si avvicina al dispositivo attratta dall'esca, si posa sulla trappola e muore intossicata pochi secondi dopo.

Una delle caratteristiche che possono determinare la capacità di un sistema, affinché sia più o meno efficace nel causare la morte degli insetti che riesce ad attrarre, è la configurazione del dispositivo stesso. Alcuni studi, pubblicati di recente da Navarro-Llopis et al. nell'Universidad Politécnica de Valencia, suggeriscono che i sistemi dove le mosche devono entrare all'interno di un recipiente (contenitore o bottiglia) per accedere all'agente che ne provoca la morte possono risultare meno efficaci di quelli in cui gli insetti entrano in contatto in modo immediato e diretto con l'agente quando interagiscono con il dispositivo (lamina). Inoltre, anche il processo mediante il quale viene causata la morte potrebbe determinare l'efficacia netta del sistema per uccidere le mosche che riesce ad attrarre. L'impiego di sostanze tossiche a effetto rapido come gli insetticidi deve minimizzare la capacità degli insetti di sfuggire all'azione del dispositivo, mentre i mezzi fisici aumentano le probabilità che ciò accada.

Secondo lo studio più recente pubblicato al riguardo (Navarro - Llopis et al., Levante Agrícola, no 445, 2019), il grado di efficacia contro le mosche attratte è diverso a seconda del dispositivo utilizzato.
Dai risultati delle prove sulla mortalità ottenuti, possiamo dedurre che Magnet Med può essere significativamente più efficace della trappola tipo bottiglia e delle trappole di cattura massale nel produrre la morte delle mosche che interagiscono con il dispositivo. Questo fatto dimostrato contrasta con la visione di alcuni agricoltori che preferiscono potere osservare le catture in una trappola rispetto ai dispositivi che non catturano le mosche, malgrado questi ultimi siano più efficaci. Nel suddetto studio, Magnet Med ha ucciso una quantità di mosche superiore di 2,5 volte rispetto alla trappola tipo contenitore e di 3,3 volte rispetto al sistema tipo bottiglia (Tavola 1).
 
grafico

Lo studio conclude che le trappole che non richiedono l'ingresso dell'insetto bersaglio in un recipiente confinato per accedere all'agente tossico, in questo caso, possono risultare più efficaci. Dopo lo stesso tempo di esposizione, il dispositivo tipo lamina Magnet Med riesce a colpire un maggior numero di mosche rispetto ai dispositivi tipo trappola (con sostanza attrattiva solida o liquida), dato che la disponibilità dell'agente tossico in superficie fa aumentare le probabilità che una proporzione maggiore delle mosche attratte siano colpite con efficacia. Questi risultati concordano con altri studi che attribuiscono maggiore efficacia al dispositivo Magnet Med rispetto ad altri sistemi, sia per la protezione della frutta (a breve termine, data la competizione tra il dispositivo e la frutta ricettiva), sia per la riduzione delle popolazioni (a lungo termine, dopo un'azione permanente sul campo).

Magnet Med è un'opzione molto più facile da gestire e si colloca più rapidamente di qualsiasi altro prodotto di cattura massale del mercato; inoltre presenta grandi vantaggi in quanto all'efficienza del trasporto e alla logistica rispetto agli altri. Allo stesso tempo riduce i rischi di esposizione all'insetticida degli operatori, eliminando la necessità di manipolare elementi durante il montaggio delle trappole.
Offre diversi vantaggi aggiuntivi nei confronti degli altri sistemi. E' infatti da sottolineare che è sufficiente realizzare una sola applicazione per campagna, senza dover effettuare operazioni di manutenzione del dispositivo, e che resta attivo almeno sei mesi. Tale durata garantisce una protezione delle coltivazioni che va oltre il periodo sensibile del raccolto, contribuendo alla riduzione delle popolazioni di parassiti nell'area trattata.

L'efficacia di Magnet Med di Suterra è garantita dal brevetto del prodotto in 10 paesi di diverse parti del mondo (Marocco, Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Grecia, Tunisia, Israele, Sudafrica e Australia), e soprattutto dal continuo aumento del suo impiego commerciale da parte dei professionisti della frutticoltura e dell'agrumicoltura. Oggi viene utilizzato su più di 20mila ettari, principalmente per agrumi, uva da tavola e frutta con semi o noccioli.

Attualmente il principale paese consumatore di Magnet Med è la Spagna, dove la sua espansione continua ad essere assai notevole e l'adozione da parte del mercato registra sempre una crescita sostenuta. Per Suterra questa è la prova migliore del valore del prodotto per il settore.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.393 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner