Prev-Am Plus: l'arma vincente che protegge la vite

A base di olio essenziale di arancio dolce, il formulato distribuito da Nufarm agisce per contatto con un modo d'azione fisico

Info aziende
prev-am-flacone-fonte-nufarm.jpg

Fino al 18 settembre sarà possibile utilizzare Prev-Am Plus contro la sputacchina dell'olivo (vettore della Xylella fastidiosa)

Prev-Am® Plus è un insetticida-fungicida a base di olio essenziale di arancio dolce ottenuto da un originale processo di spremitura a freddo dei frutti e bucce.

La "doppia" azione del prodotto lo rende un'arma fondamentale per la lotta contro fitofagi e malattie economicamente rilevanti per molteplici colture. Il principio attivo, appartenente al gruppo chimico dei terpeni, assicura una notevole velocità d'azione e una assenza di residui nelle derrate, infatti ha un intervallo di sicurezza di soli tre giorni, su tutte le colture.

Prev-Am Plus svolge anche un'importante azione eradicante, capace di ridurre il potenziale di inoculo delle malattie già presenti sui vegetali (spore, conidi, miceli, sporangi); inoltre sugli insetti target presenti in etichetta agisce disidratandoli. A differenza di molti induttori di resistenza, agisce in tutte le condizioni indipendentemente dallo stato fisiologico delle piante.

Prev-Am Plus è l'agrofarmaco sempre più strategico perché complementare o alternativo a diverse molecole soggette a revoca, affette da "resistenze" o da riduzioni di dosi ettaro.

Nelle strategie base rame contro la peronospora della vite (es. a conduzione biologica), Prev-Am Plus è il partner ideale per ottenere i massimi livelli di efficacia in modo da rispettare il limite di 4 kg di Cu metallo anno:
  • nella prime fasi vegetative Prev-Am Plus può ridurre l'intensità delle infezioni primarie, in queste epoche si applica solo (efficace anche contro oidio primario) o in miscela con dosi ridotte di rame;
  • tra allegagione e chiusura grappolo, stadi in cui difesa è mirata alla protezione del grappolo, è necessario intervenire 2/3 volte con dosaggi appropriati di rame (es. 700/800 g/ha) sempre in miscela Prev-Am Plus;
  • da post chiusura grappolo fino a ridosso della raccolta grazie all'intervallo di sicurezza di soli tre giorni è possibile intervenire ulteriormente 1/2 volte con Prev-Am Plus.

Esperienze pluriennali hanno dimostrato anche la validità di interventi post-raccolta per ridurre la formazione degli organi svernanti dell'oidio (cleistoteci). Questa strategia innovativa è in grado di ridurre significativamente la pressione della malattia nell'anno successivo su vigneti soggetti a forti infezioni (es. Chardonnay).

Importanti novità per la stagione 2019, Prev-Am Plus ha ottenuto l'art 53 per emergenze fitosanitarie su melo e pero per il contenimento della ticchiolatura dal 3 aprile al 31 luglio. Su pomacee si applica alla dose di 250-300 ml/hl con 1 - 1,2 hl/ha (max 3 litri di prodotto ad ettaro), per cinque applicazioni complessive anno. Unica avvertenza quella di non superare la concentrazione massima di 400 ml/hl se si utilizzano irroratori operanti a volumi medi/ridotti (es. 6-8 hl/ha). Inoltre, fino al 18 settembre, sarà possibile utilizzare Prev-Am Plus contro la sputacchina dell'olivo (vettore della Xylella fastidiosa).

Visita il sito di Nufarm

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 188.745 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner