'Bayer CropScience, oggi e domani: soluzioni per un mondo che cambia'

Questo il titolo della relazione introduttiva dell'annuale conferenza stampa di Bayer CropScience tenutasi oggi in Germania

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Bayer.

sandra-peterson-ceo-bayer-cropscience-ottobre2010.jpg

Sandra Peterson succederà a Berschauer come Ceo di Bayer CropScience
Immagine tratta dal keynote di apertura dell'evento
Fonte foto: Bayer AG

Da Monheim, Germania: Ivano Valmori

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa annuale di Bayer CropScience AG, durante la quale l'azienda tedesca ha esposto le sue strategie di crescita per il futuro: principi attivi innovativi, sementi di alta qualità e piante dalle caratteristiche avanzate. A tal fine, la compagnia intende rafforzare ulteriormente il proprio portfolio di prodotti convenzionali per la difesa e aggiungerne di nuovi ad alto margine di profitto. 

Bayer CropScience promuoverà inoltre cooperazioni nell'ambito della ricerca e porterà a termine ulteriore accordi e acquisizioni per rafforzare la propria posizione strategica.

Le vendite di Bayer CropScience nel 2009 hanno raggiunto il record di 5,6 miliardi di euro, con un margine che è andato continuamente crescendo a partire dalla sua fondazione, come ha spiegato Friedrich Berschauer, presidente del consiglio di amministrazione dal 2004, durante la conferenza stampa.

Berschauer ha inoltre annunciato il proprio pensionamento a partire dal primo ottobre 2010. A partire da quella data il suo posto sarà ricoperto da Sandra Peterson (nella foto a sinistra).

Nonostante l'inizio del 2010 sia stato in salita per il comparto della difesa delle colture, il mercato appare al momento in ripresa. Inoltre, come conseguenza della ripresa mondiale dell'economia, le condizioni di finanziamento per gli agricoltori sono migliorate in molte aree, ha aggiunto Berschauer.

Nonostante ciò, gli erbicidi targati Bayer CropScience continuano a soffrire per il surplus sul mercato e i prezzi in discesa del glifosate, un agrofarmaco messo in vendita da uno dei competitor di Bayer CropScience. Le vendite nella prima metà dell'anno hanno visto segno meno anche nella concia delle sementi, dove Bayer CropScience è numero uno al mondo, e nei fungicidi.

Al contrario, le divisioni BioScience e Environmental Science hanno visto una crescita considerevole.

Bayer CropScience intende continuare nella sua strada di difesa delle colture e aumento delle rese con una nuova generazione di sostanze attive eco-friendly. L'azienda programma di lanciare 6 nuove sostanze tra il 2010 e il 2011; secondo i suoi calcoli, il potenziale di vendita di queste sostanze ammonta a più di un miliardo di euro.

Tra le nuove sostanze attive vi sono 3 fungicidi della nuova generazione di inibitori della catena respiratoria: Aviator® Xpro™ (bixafen), Luna® (fluopyram) e Emesto™ (penflufen), che sarà immesso sul mercato nel 2012 come conciante. Un altro innovativo prodotto frutto della ricerca di Bayer CropScience è il nuovo fungicida Routine® (principio attivo: isotianil) che combatterà il brusone del riso, la più dannosa avversità del riso nel mondo.

Per leggere la presentazione completa di Friedrich Berschauer, presidente del consiglio di amministrazione di Bayer CropScience AG, clicca qui.