Colture

vite-per-uva-da-tavola

Vite per uva da tavola
Vitis vinifera

La vite è una pianta antichissima che da milioni di anni è presente nelle zone temperate del pianeta; solo da qualche migliaio di anni però si è cominciato a produrre vino. Alla fine del 1800 ha cominciato a differenziarsi la coltivazione tra prodotto destinato alla produzione di vino e quello per il consumo fresco. Il frutto della vite è molto ricco di zucchero, soprattutto fruttosio e lattosio. Meno ricco di acqua rispetto ad altri frutti, ha però un effetto diuretico, dovuto al contenuto di potassio. Ha anche proprietà lassative, dovute all'azione di buccia e semi. La vite fa parte dell’ordine delle Rhamnales, famiglia delle Vitaceae o Ampelidaceae, sottofamiglia delle Ampelideae e genere Viti. Per l’interesse commerciale prendiamo in considerazione le specie americane (Vitis riparia, Vitis rupestris e Vitis berlandieri) ed europee (Vitis vinifera). Le viti che noi normalmente coltiviamo appartengono alla Vitis vinifera sativa. Il frutto della vite è una bacca (acino), costituito da un epicarpo o buccia, dal mesocarpo o polpa (tessuto molle e succoso) e dall'endocarpo (tessuto membranoso in cui sono contenuti i semi o vinaccioli). Gli acini sono posti sui pedicelli che formano, con le ramificazioni del grappolo, il raspo. La forma, la dimensione, il colore e il sapore variano a seconda della varietà. I cirri o viticci (erbacei durante l'estate, lignificano con la fine del ciclo vegetativo) sono organi di sostegno volubili. L’impianto dove vengono coltivate la vite si chiama vigneto o vitigno. La vite può essere coltivata per la produzione di uva da vino, di uva da tavola o da mensa, di uva da essicazione e di uva da conserve alimentari. L’uva da tavola può avere varietà con semi e senza semi o apirene. Fra le varietà più diffuse Italia, Victoria, Matilde, Michele Palieri, Zibibbo, Crimson Seedless. La scienza che studia il vino si chiama enologia. Possiamo avere uva con acini di colore bianco o giallo e rosso. I vini che vengono prodotti da questi acini possono essere bianchi, rossi o rosati. Menzione a parte meritano i vini passiti per la metodologia di produzione. Fra le varietà più diffuse Falanghina, Fiano, Greco di Tufo, Verdicchio, Aglianico, Primitivo, Nero d’Avola, Chardonnay, Pinot, Sauvigon, Cabernet Sauvigon, Merlot, Brunello, Sangiovese, Trebbiano, Montepulciano.

15 nov Fertilizzanti
Info aziende

Tutto il ferro che serve con Vanguard® by Isagro

Vanguard salvaguarda le piante dalla clorosi ferrica e facilita l'assorbimento dei micronutrienti anche nei suoli più difficili
limoni-albero-limone-pianta-by-kps-adobe-stock-750

Se la conosci la previeni. La clorosi ferrica ha in Vanguard® un competitor agguerrito. Il Concime Ce di Isagro, infatti, si configura come specialità nutrizionale che corregge efficacemente la carenza in ferro, senza causare squilibri nelle coltivazioni. La carenza in ferro si ...

Mitocondri e fungicidi: test in vitro e mondo reale

La tossicologia spiegata semplice: una ricerca pubblicata su PlosOne dimostrerebbe che otto diversi fungicidi della famiglia degli SDHI inibirebbero anche la respirazione mitocondriale nell'uomo. Meglio chiarire
tossicologia-spiegata-semplice

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

"Tutti questi prodotti sono nocivi per l'uomo! L'unico beneficio che apportano è quello economico nelle tasche dei produttori". Non sfugge all'attenzione nemmeno "In un modo o nell'altro devono pur farci fuori…", senza trascurare un bel ...

Info aziende

Esquive® WP: la risposta moderna e biologica al Mal dell'esca

Il prodotto commercializzato da Sumitomo, a base di Trichoderma artroviride ceppo I-1237, difende la vite dalle malattie del legno anche a basse temperature
esquive-wp-fonte-sumitomo

La pressione del complesso relativo al Mal dell'esca della vite è in continuo aumento nell'area mediterranea ed anche in Italia. Questa patologia viene purtroppo sottovalutata per la modalità "subdola" di manifestarsi che la contraddistingue: spesso anche le piante ...

11 nov Fertilizzanti
Info aziende

Con Erger la dormienza è interrotta ma il riposo è assicurato

Il biostimolante di Valagro, in grado di anticipare il risveglio vegetativo, sincronizza il germogliamento e promuove una maturazione omogenea dei frutti
erger-gemme-biostimolante-fonte-valagro2

La dormienza, attivata da condizioni di fotoperiodo brevidiurno e da basse temperature, determina la sospensione temporanea della crescita visibile di qualsiasi struttura della pianta contenente un meristema. Il soddisfacimento del "fabbisogno in freddo", specifico per ogni specie, ...

Video

24 lug 2019 499 visualizzazioni

POLYVERSUM - il micoparassitismo diretto contro i patogeni

POLYVERSUM è l'agrofarmaco biologico innovativo a base di Pythium oligandrum, per il controllo di Botrite e Sclerotinia su Vite, Fragola e diverse colture Orticole. Pythium oligandrum è un microrganismo antagonista che agisce con una triplice modalità d’azione: mico-parassitismo diretto (degradazione enzimatica dei patogeni), induzione di resistenza (attivazione delle difese naturali della pianta) e stimolazione della crescita della pianta (produzione di fitormoni stimolanti). In questa animazione è rappresentata l'azione diretta di parassitizzazione delle spore di POLYVERSUM sul micelio dei funghi patogeni. Per saperne di più: https://goo.gl/v4iZw7 POLYVERSUM è un marchio registrato Biopreparaty Spol.SRO, e viene distribuito in Italia in licenza esclusiva da Gowan Italia. Fungicida autorizzato dal Ministero della Salute. Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si richiama l'attenzione sulle frasi e simboli di pericolo riportati in etichetta. www.gowanitalia.it

Fotogallery

31 lug 2013

Massey Ferguson trattori - evento Agricola 2000 - Sicilia 2013


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner