Colture

vite-per-uva-da-tavola

Vite per uva da tavola
Vitis vinifera

La vite è una pianta antichissima che da milioni di anni è presente nelle zone temperate del pianeta; solo da qualche migliaio di anni però si è cominciato a produrre vino. Alla fine del 1800 ha cominciato a differenziarsi la coltivazione tra prodotto destinato alla produzione di vino e quello per il consumo fresco. Il frutto della vite è molto ricco di zucchero, soprattutto fruttosio e glucosio. Meno ricco di acqua rispetto ad altri frutti, ha però un effetto diuretico, dovuto al contenuto di potassio. Ha anche proprietà lassative, dovute all'azione di buccia e semi. La vite fa parte dell’ordine delle Rhamnales, famiglia delle Vitaceae o Ampelidaceae, sottofamiglia delle Ampelideae e genere Viti. Per l’interesse commerciale prendiamo in considerazione le specie americane (Vitis riparia, Vitis rupestris e Vitis berlandieri) ed europee (Vitis vinifera). Le viti che noi normalmente coltiviamo appartengono alla Vitis vinifera sativa. Il frutto della vite è una bacca (acino), costituito da un epicarpo o buccia, dal mesocarpo o polpa (tessuto molle e succoso) e dall'endocarpo (tessuto membranoso in cui sono contenuti i semi o vinaccioli). Gli acini sono posti sui pedicelli che formano, con le ramificazioni del grappolo, il raspo. La forma, la dimensione, il colore e il sapore variano a seconda della varietà. I cirri o viticci (erbacei durante l'estate, lignificano con la fine del ciclo vegetativo) sono organi di sostegno volubili. L’impianto dove vengono coltivate la vite si chiama vigneto o vitigno. La vite può essere coltivata per la produzione di uva da vino, di uva da tavola o da mensa, di uva da essicazione e di uva da conserve alimentari. L’uva da tavola può avere varietà con semi e senza semi o apirene. Fra le varietà più diffuse Italia, Victoria, Matilde, Michele Palieri, Zibibbo, Crimson Seedless. La scienza che studia il vino si chiama enologia. Possiamo avere uva con acini di colore bianco o giallo e rosso. I vini che vengono prodotti da questi acini possono essere bianchi, rossi o rosati. Menzione a parte meritano i vini passiti per la metodologia di produzione. Fra le varietà più diffuse Falanghina, Fiano, Greco di Tufo, Verdicchio, Aglianico, Primitivo, Nero d’Avola, Chardonnay, Pinot, Sauvigon, Cabernet Sauvigon, Merlot, Brunello, Sangiovese, Trebbiano, Montepulciano.

11 ott Fertilizzanti

La concimazione autunnale della vite. Ecco come eseguirla correttamente

Per avere viti con sviluppo equilibrato e potenzialmente produttive in primavera occorre intervenire in autunno con una concimazione equilibrata che aiuti la pianta a ricostituire le proprie riserve nutritive. Vediamo come fare
campodemodifesavitedatavola750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Durante la primavera i rialzi termici spingono la vite a riprendere l'attività vegetativa, dapprima con il "pianto" e successivamente con il germogliamento. In questa fase tutta l'attività biologica della pianta è sostenuta dalle riserve nutritive immagazzinate nell'annata ...

EVENTO - Smart sprayer Optima in vigneto

Martedì 12 ottobre 2021all'Azienda Agricola Pusabren di Canelli (At), ore 16:00
vigneto-veneto-prosecco-by-stillkost-adobe-stock-750x500

L'evento dimostrativo "Smart sprayer Optima in vigneto" si terrà all'Azienda Agricola Pusabren di Canelli (At) martedì 12 ottobre 2021, alle ore 16:00.l progetto "Optimised Pest Integrated Management" (Optima) intende sviluppare sistemi di lotta ...

L'importanza dei fertilizzanti nel periodo autunnale

Che sia in vigneto, in frutteto o oliveto, in questi ultimi anni sempre più coltivatori hanno compreso l'importanza di effettuare una concimazione autunnale finalizzata a reintegrare le riserve nutrizionali della pianta al termine del suo ciclo produttivo
cifo-articolo-oliveto-olivo-post-raccolta-fonte-cifo

Alla fine delle operazioni di raccolta si è soliti pensare che la pianta stia per entrare in una fase di riposo vegetativo e che quindi non sia più necessario fornire alcun sostegno dal punto di vista nutrizionale. Questa diffusa convinzione oggi viene del tutto smentita in quanto ...

Droni e viticoltura, aspettando il nuovo Pan

L'uso dei droni in contesti agricoli difficili, come la viticoltura di montagna, potrebbe aiutare di molto la sostenibilità ambientale ed economica. Nel nuovo Pan si apre un piccolo spiraglio
viticoltura-eroica-vitivinicoltura-montagna-by-nmnac01-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

In questo periodo i viticoltori sono impegnati nella vendemmia. Un'attività faticosa, che richiede molto personale se viene effettuata a mano. Ad affrontare i maggiori problemi sono gli agricoltori che praticano la viticoltura eroica, coltivando il terreno con pendenze superiori al 30%, ...

Video

4 ott 2021 325 visualizzazioni

Io mi fido di Cifo | La fertilizzazione in post raccolta

Fotogallery

31 lug 2013

Massey Ferguson trattori - evento Agricola 2000 - Sicilia 2013


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner