Colture

olivo

Olivo
Olea europaea L.

L'olivo o ulivo (Olea europaea L.) è una pianta da frutto appartenente alla famiglia delle Oleaceae. È una pianta molto longeva: in condizioni climatiche favorevoli può vivere anche mille anni. I suoi frutti, le olive, sono impiegate per l'estrazione dell'olio e, in misura minore, per l'impiego diretto nell'alimentazione. A causa del sapore amaro dovuto al contenuto in polifenoli, l'uso delle olive come frutti nell'alimentazione richiede però trattamenti specifici finalizzati alla deamaricazione (riduzione dei principi amari), realizzata con metodi vari. ll frutto è una drupa ovale, di colore variabile dal verde al violaceo. La polpa è carnosa e contiene il 25-30 % di olio, raccolto all'interno delle sue cellule sottoforma di piccole goccioline. Il seme è legnoso, ovoidale, ruvido e di colore marrone. È una pianta sempreverde, la cui attività è pressoché continua con attenuazione nel periodo invernale. Per quanto riguarda le cultivar, il parametro che viene maggiormente utilizzato nella classificazione è quello che le suddivide in relazione alla destinazione del frutto. In base a ciò si distinguono: cultivar con olive da olio, ad esempio per la produzione di olio Evo - olio extravergine di oliva (Bosana, Canino, Carboncella, Casaliva, Coratina, Dolce Agogia, Frantoio, Leccino, Moraiolo, Pendolino, Rosciola, Taggiasca), cultivar con olive da mensa (Ascolana Tenera, Oliva di Cerignola, Sant'Agostino), cultivar a duplice attitudine (Carolea, Itrana, Tonda Iblea).

Nascerà un Centro Studi Permanente e Diffuso sull'Olivicoltura

Verrà istituito da Italia Olivicola e dall'Accademia Nazionale dell'Olivo grazie ad un protocollo d'intesa siglato tra l'associazione di organizzazioni di produttori e l'ente di promozione studi e ricerche
olivi-oliveto-750-by-matteo-giusti-agronotizie

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Nasce un Centro Studi Permanente e Diffuso sull'Olivicoltura: è stato siglato nei giorni scorsi a Roma il protocollo d'intesa tra Italia Olivicola, organizzazione protagonista nel settore olivicolo oleario italiano, e Accademia Nazionale dell'Olivo con l'obiettivo di costituire un centro ...

Xylella, c'è il "cruscotto" per leggere contagi e abbattimenti

Sulla homepage del sito web di Regione Puglia Emergenza Xylella disponibile una modalità di acquisizione di tutti i dati del monitoraggio e di quelli del Piano di Azione
ulivi-olivi-affetti-da-xylella-fastidiosa-by-marcoverri-adobe-stock-750x500

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il Servizio Fitosanitario della Regione Puglia ha realizzato un innovativo strumento per comunicare l'attività svolta al fine di controllare il territorio e contenere la diffusione di Xylella fastidiosa in Puglia. Il "cruscotto", da oggi disponibile sul sito web Emergenza Xylella, è ...

Premio Ercole Olivario: l'edizione 2021

In scadenza il prossimo 5 novembre, il concorso prevede l'assegnazione di premi, menzioni di merito e altri riconoscimenti. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese
olio-bottiglie-by-comugnero-silvana-fotolia-750

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

L'Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio dell'Umbria, indice il concorso nazionale per l'assegnazione del Premio "Ercole Olivario" - Sezione Olive da Tavola, edizione 2021, a cui possono partecipare olivicoltori ...

Mosca dell'olivo, l'esperienza della Toscana con trappole e caolino

Il Consorzio Terre dell'Etruria ha sviluppato una strategia di difesa dell'olivo dalla mosca a base di trappole e caolino. Un modo per difendere efficacemente le olive dopo l'addio al dimetoato
mosca-olivo-antonio-belcari-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Molti olivicoltori quest'anno si sono trovati spiazzati dall'impossibilità di utilizzare il dimetoato nelle strategie di difesa dell'olivo dalla mosca olearia (Bactrocera oleae). L'attuale annata agraria è infatti stata la prima in cui la famosa molecola larvicida non era ...

Video

4 ott 2021 325 visualizzazioni

Io mi fido di Cifo | La fertilizzazione in post raccolta

Fotogallery

12 lug 2018

Fascia di ulivi tra Assisi e Spoleto

L'organizzazione Onu per agricoltura e alimentazione ha inserito i 9mila ettari della fascia olivata tra le due città umbre tra i suoi Globally Important Agricultural Heritage Systems


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner