Colture

noce

Noce
Juglans regia L, Junglans spp., Carya spp., Pterocarya spp.

La noce è il frutto della pianta di noce o Juglans regia. Appartiene al gruppo commerciale della frutta secca. Il frutto è una drupa di forma e dimensioni variabili costituito da una parte esterna di colore verde a consistenza carnosa-fibrosa detto mallo. Al raggiungimento della maturità cade sul terreno liberando la vera noce. Il guscio è di tipo legnoso e formato da due valve. Al suo interno è presente il seme (gheriglio) con forma quadrilobata. Il gheriglio è la parte veramente commestibile del frutto ed è ricoperta da una leggera pellicola giallo-marrone con sapore gradevole e ricco di sostanze oleose. Le noci hanno un alto potere nutritivo ed energetico con un contenuto di sostanze grasse, sostanze proteiche, sostanze zuccherine, sali minerali e vitamine che fanno di questo frutto secco un alimento completo e fondamentale in una dieta vegetariana. Fra le varietà più diffuse: Sorrento, Franquette, Hartley, Bleggiana.

Qualità, distintività e filiere: il futuro della noce in Emilia Romagna

La regione è la locomotiva della moderna nocicoltura con il 30% degli impianti intensivi d'Italia. Ci sono le condizioni per fare crescere filiere della frutta a guscio e ridurre la dipendenza dalle importazioni
noce-frutti-by-bits-and-splits-fotolia-750

Nell'ultimo ventennio il consumo annuo di noci in Italia è passato da 26mila a 63mila tonnellate (di cui 49mila importate), quello di nocciole da 108mila a 187mila tonnellate (di cui 70mila importate). Agricoltori, imprenditori dell'agribusiness e player dell'agroindustria guardano adesso ...

Psr Calabria, 11 milioni per la frutta in guscio

L'autorità di gestione ha lanciato un bando congiunto sulla misura 4.1.1 e su quella che finanzia gli impianti irrigui aziendali, al fine di migliorare e sviluppare nella regione le produzioni di mandorlo, noce, castagno e pistacchio
banconote-soldi-euro-by-franz-pfluegl-adobe-stock-750x499

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il Programma di sviluppo rurale Calabria 2014-2020 predispone anche forme di sostegno specifiche degli investimenti rivolti allo sviluppo di impianti arborei di mandorlo, castagno, pistacchio e noce. E sul piatto ci sono ben 11 milioni di euro di dotazione finanziaria. È stato infatti ...

Affirm® Opti: lo specialista anti cydia

L'insetticida di Syngenta, a base di emamectina benzoato, risulta efficace nel controllo dei lepidotteri che infestano i frutteti inclusi i carpofagi, i più difficili da controllare
syngenta-affirm-opti-2021

Tre i lepidotteri chiave che nei frutteti rispondono al nome di Cydia, ovvero Cydia pomonella, più nota come carpocapsa, Cydia molesta, conosciuta anche come Grapholita, e infine Cydia funebrana. La prima è il fitofago chiave delle pomacee, infestando anche colture nobili come il ...

Colture minori ma grandi risorse

L'impegno di aziende italiane come Anadiag, Agricorti e Italian Hops Company per dimostrare l'importanza economica di colture ancora carenti di mezzi tecnici adatti alla loro coltivazione
luppolo-noce-noci-montaggio-colture-minori-coltureminori-anadiag-approfondimento-giugno-2021-fonte-littlesisters-fotolia-fonte-volff-fotolia

Quando piccolo è bello. È il caso delle colture "minori", chiamate così in riferimento alle ridotte superfici dedicate alla loro coltivazione. Infatti, una coltura è considerata minore se la superficie coltivata è inferiore a diecimila ettari, se la ...

Video

9 ott 2019 1825 visualizzazioni

Noce, facciamo un po' di conti

La durata dell'impianto è stata stimata sui trenta anni e la produzione media annua è compresa fra le 4 e le 4,5 tonnellate a ettaro. L'investimento iniziale pesa, ma ad oggi c'è spazio per chi vuole investire in impianti di noci da frutto Leggi l'articolo completo: https://bit.ly/2pTNQPL Servizio realizzato da: Barbara Righini In questo filmato: Carlo Pirazzoli, professore di Economia del Distal Le #noci promettono bene. Sono state queste le conclusioni delle Giornate tecniche nazionali. #Nocicoltura da frutto: innovazione e sostenibilità, la due giorni bolognese organizzata dalla #Soi. A pesare è l'investimento iniziale, direttamente connesso al numero di piante per ettaro. La durata dell'impianto è stata stimata a trenta anni anche se, si sa, che può agevolmente superare i trenta anni. Il carico di lavoro varia fra le quaranta ore a ettaro fino a un massimo di 135. Mentre la produzione media annua è compresa fra le 4 e le 4,5 tonnellate a ettaro. Carlo Pirazzoli del Distal di Bologna ha fatto il punto sul settore. Guarda gli altri video della playlist 2019 Notizie agricoltura - 2° semestre: https://bit.ly/2XCL68T Tutti i video di AgroNotizie sono su: www.agronotizie.it/video-agricoltura/ Puoi seguirci anche su • www.facebook.com/AgroNotizietwitter.com/AgroNotiziewww.instagram.com/agronotizie Su AgroNotizie trovi approfondimenti dedicati alle tecnologie per l'agroalimentare, dalla precision farming fino alle innovazioni introdotte dal mondo della ricerca. Online, le interviste, i fatti, gli appuntamenti, novità dalle aziende. -------------------------------------------------------- AgroNotizie è un sito del network di Image Line: www.imagelinenetwork.com -- Soundtrack: Corporate Motivational Inspiring Upbeat & Uplifting by StockSounds via EnvatoMarket-AudioJungle


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner