Colture

Lupino
Lupinus luteus

Il lupino andino

L'antico cibo degli Incas diventerà l'ingrediente delle bioraffinerie del futuro? A cura di Mario A. Rosato
lupino-andino-terzo-art-rosato-mar-2020-fonte-cultivariable

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

I lupini sono un genere di piante composto da almeno 626 specie [i], appartenenti alla famiglia delle Fabacee, dette anche Leguminose. Tre sono le specie commestibili più coltivate in Europa, che prendono i loro nomi comuni dal colore dei fiori: il lupino blu (Lupinus ...

24 apr Fertilizzanti

Da Fomet proposte di nutrizione fogliare nel periodo primaverile - estivo

L'azienda propone Vigoramin® Boro, Florset® e Ironleaf MN®, soluzioni liquide consentite anche in agricoltura biologica
agricoltura-biologica-coltivazioni-biologiche-campo-by-asferico-fotolia-750

Terminate le concimazioni al terreno al fine di preservarne la fertilità e apportare le giuste unità nutrizionali per la coltura, Fomet spa propone soluzioni liquide a distribuzione fogliare per la fase primaverile del ciclo vegetativo di arboree e orticole, in pieno campo e ...

Fagiolo, un boom che non basta

Nel 2017 sono stati prodotti circa 35 milioni di tonnellate di fagiolo al mondo: +30% rispetto al 2007. Ma quali sono le reali opportunità dietro a questo trend? L'esperienza dell'azienda Royal Seeds
fagiolo-fagioli-seme-leguminosa-legume-pianta-byvladk213-adobestock-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Oggi nel mondo si contano 7,5 miliardi di persone, di cui 1,2 miliardi vivono nei paesi sviluppati e 6,3 miliardi in quelli meno sviluppati. Si stima che la popolazione complessiva dovrebbe raggiungere i 9,8 miliardi nel 2050 e gli 11,2 miliardi nel 2100: una prospettiva di crescita media ...

Legumi in ripresa, ma in Italia non basta

Mercati altalenanti, forte dipendenza dalle importazioni ma anche trend di crescita. Questi alcuni dei dati emersi dal report realizzato da Areté per conto dell'Alleanza cooperative agroalimentari
legumi-fagioli-lenticchie-ceci-fave-by-denio109-fotolia-750

A partire dagli anni '60, l'Italia ha visto una drastica diminuzione della produzione di legumi secchi tra cui fagioli, lenticchie, ceci, piselli, fave. L'andamento negativo che ha avuto dirette conseguenze anche sugli scambi commerciali da e verso l'Italia negli ultimi ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner