Qual è la tua impronta ecologica alimentare?

Una campagna mondiale mira a ridurre i 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che vanno sprecati ogni anno.

Cristiano Spadoni di Cristiano Spadoni


Te lo dice Think.Eat.Save.

E' una campagna mondiale che mira a ridurre i 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che vanno sprecati ogni anno. L’iniziativa dell’UNEP, della FAO e di altri partner sollecita consumatori, industria alimentare e governi a cambiare la cultura degli sprechi alimentari.

Si legge nel comunicato:

"Semplici interventi da parte dei consumatori e dei dettaglianti possono contribuire notevolmente a tagliare i 1,3 miliardi di tonnellate di cibo che ogni anno vanno perdute o sprecate e gettare le basi per un futuro sostenibile secondo la nuova campagna mondiale contro gli sprechi alimentari lanciata oggi dall'UNEP, il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente, dalla FAO, l'Organizzazione ONU per l'Alimentazione e l'Agricoltura e da altri partner.

La campagna Think. Eat. Save., riduci a tua impronta ecologica alimentare, nasce a sostegno di SAVE FOOD, l'iniziativa per ridurre le perdite e gli sprechi alimentari lungo l'intera catena della produzione e del consumo alimentare - gestita dalla FAO e dall'organizzazione di commercio equo e solidale Messe Dusseldorf - e nell'ambito dell'iniziativa del Segretario Generale dell'ONU Fame Zero.  Questa nuova campagna pone al centro specificatamente gli sprechi alimentari da parte dei consumatori, della distribuzione e dell'industria turistica. 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Autore:

Tag internet cibo e alimentazione

post successivo post precedente

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner