CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria


Via Po 14
00198 Roma RM
2 ago 2019 Economia e politica

Grano italiano, qualità e filiera per vincere sul mercato

Dal talk show di Agrilinea del 30 luglio 2019 sono emerse le problematiche che affliggono il settore cerealicolo italiano. La strada per tornare a competere è fatta da aggregazione e accordi di filiera
cereali-grano-by-teodora-d-fotolia-750

Nella serata di martedì 30 luglio si è tenuto, a Faenza (Ra), nella cornice di Casa Spadoni, un incontro ripreso dalle telecamere del talk show di Agrilinea relativamente al grano italiano, offrendo così una panoramica per le filiere italiane tracciate e certificate. Tanti i ...

1 ago 2019 Vivaismo e sementi

Veneto, previsioni vendemmiali 2019

Martedì 27 agosto prossimo ad Agripolis, Legnaro (Pd)
trittico-veneto-agricoltura-27agosto2019-agripolis

Nuovo appuntamento del Trittico vitivinicolo: il 27 agosto 2019 infatti si terrà a Legnaro (Pd) il Focus sulle previsioni vendemmiali per avere un quadro previsionale della vendemmia nel Nord Est, nelle altre principali Regioni viticole italiane, nonché ...

1 ago 2019 Vivaismo e sementi

Campania, pronto il test rapido del Dna per il castagno

Messo a punto da Crea e Cnr nel quadro di un progetto finanziato dal Psr Campania, punta sulla tecnica Kasp Pcr che risulta economica e facilmente trasferibile alla filiera castanicola regionale. Servirà a certificare i frutti e facilitare i rapporti tra vivaisti e castanicoltori
castagna-castagne-castanicoltura-by-pesca-fotolia-750x750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Si chiamano Mercogliana, Paccuta, Lucente, Marzatica, Olefarella, Tempestiva, San Pietro e Napoletana: e sono le cultivar di castagno (Castanea sativa) che normalmente vengono utilizzate nei castagneti da frutto della Campania settentrionale, in particolare nell'areale di Roccamonfina, in ...

30 lug 2019 Difesa e diserbo

Mal dell'esca, un virus a difesa delle viti

Ricercatori del Crea hanno trovato nuovi virus in grado di contrastare i funghi che causano il mal dell'esca nelle piante di vite
colpo-apoplettico-mal-dellesca-fonte-consorzio-tutela-del-gavi

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Il mal dell'esca è una malattia causata da un complesso di funghi patogeni che si sviluppa a carico del tronco della vite. Più frequente nei vigneti vecchi, questa patologia stravolge l'apparato linfatico della pianta ostacolando la traslocazione di acqua e nutrienti dalle ...

26 lug 2019 Economia e politica

Grano italiano: dalle scelte varietali al rapporto con il mercato

Per scoprire come dare valore alle filiere italiane l'appuntamento è a Faenza (Ra) martedì 30 luglio prossimo
agrilinea-20190730-grano-italiano-faenza

Martedì prossimo, 30 luglio 2019, alle 20.30 si terrà a Casa Spadoni, Faenza (Ra), il talk show di Agrilinea "Grano italiano. Dare valore alle filiere italiane dalle scelte varietali al rapporto con il mercato". Realizzata in collaborazione con Apimai Ravenna, Conase, Image ...

22 lug 2019 Economia e politica
Info aziende

Mappato il genoma del grano duro. E il made in Italy ringrazia

Il lavoro di un team internazionale ha portato alla mappatura del genoma del grano duro. Il primo passo verso un miglioramento genetico di cui si gioverebbe primo fra tutti il made in Italy
grano-duro-frumento-spighe-spiga-by-adobe-stock-750x541

Tre piatti di pasta su quattro in Europa provengono da un pastificio italiano. Una eccellenza nazionale alla base della quale c'è il grano duro, una coltura diffusa in molte aziende agricole nostrane che tuttavia non sono in grado di soddisfare il fabbisogno del paese. Nello sforzo ...

15 lug 2019 Economia e politica

Grano duro: dall'innovazione all'applicazione

Se n'è parlato all'evento organizzato da Cnr, Crea e Università di Bologna, lo scorso 1° luglio al Consiglio nazionale delle ricerche, che ha visto confrontarsi stakeholder e ricerca
crea-oltre-il-genoma-20190701-fonte-crea

Come tradurre l'innovazione in un'applicazione concreta, a vantaggio della filiera. Di questo si è parlato lo scorso 1° luglio a Roma al Cnr in occasione dell'evento "Oltre il genoma: quali opportunità per la filiera del frumento duro?" organizzato ...

15 lug 2019 Fertilizzanti

Un olio con ozono stabilizzato per aumentare le resistenze

Azione anti-cracking e vantaggio di migliorare le qualità organolettiche del frutto sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono Biozon Professional, il prodotto brevettato da Multiossigen e testato dal Crea-Ofa di Acireale
olivo-oliveto-by-enrico-rovelli-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Ozono per proteggere le piante e stimolare le loro naturali difese. L'idea non è nuova e le proprietà sanificanti del gas sono note da tempo, soprattutto per quanto riguarda la post-produzione dove l'ozono è utilizzato per prolungare la shelf life dei prodotti. In ...

15 lug 2019 Vivaismo e sementi
Info aziende

L'Italia ha sete di olio di girasole

L'industria italiana importa grosse quantità di olio di semi di girasole. Un'opportunità per gli agricoltori e una sfida per le ditte sementiere
api-girasole-by-assosementi

La produzione di olio e di semi di girasole in Italia è ben al di sotto delle richieste del mercato. Questi prodotti, utilizzati sia nell'industria alimentare che in altri settori, vengono importati principalmente dai paesi dell'Est Europa (Romania, Ungheria e Bulgaria) che oggi ...

11 lug 2019 Economia e politica

Esee 2019, opportunità di sviluppo grazie alle tecnologie informatiche

Il 24esimo seminario europeo, organizzato dal Crea - Politiche e bioeconomia, è stato una vivace e interessante testimonianza della fase di trasformazione e di transizione in cui si trova il settore dell'assistenza tecnica per le aziende agricole
esee2019-acireale-fonte-esee-2019

L'evoluzione delle tecnologie informatiche e la disponibilità di innovazioni sempre più avanzate e raffinate offrono al mondo agricolo grandi opportunità di sviluppo, ma per poter rendere le innovazioni applicabili e praticabili occorre ora che il sistema ...

10 lug 2019 Vivaismo e sementi

Orzo: la pianta che non ha paura dei cambiamenti climatici

Pubblicato su The Plant Journal un lavoro che spiega perché questo cereale è in grado di crescere in tutte le aree agricole del mondo. Luigi Cattivelli, direttore del Centro di ricerca Genomica e bioinformatica del Crea: "Il clima cambia e l'agricoltura globale deve rispondere"
orzo-foto-fonte-crea-20190710

Cresce al tempo stesso in Islanda o in Lapponia, a Nord del circolo polare artico, o in pieno campo in Tibet ad oltre 4mila metri di quota, ma è anche l'ultima coltura prima del deserto nella regione del Medio Oriente, in aree con una piovosità inferiore a 250 mm ...

Sfoglia tutti gli articoli di
CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner