Siglato un accordo per tutelare la sicurezza agroalimentare

L'Agenzia della distribuzione agroalimentare in Italia e Massa Spin-off insieme per un progetto che certificherà tracciabilità e sicurezza dei prodotti

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

alimenti-alimentazione-cibi-mela-riso-mais-mozzarella-verdure-byil.jpg

Certificazioni di prodotti e processi nell'ambito della distribuzione agroalimentare

Andrea Costa, presidente dell'Agenzia logistica filiere agroalimentari (Alfa) e Giovanni Baldi, amministratore delegato di Massa Spin-Off, hanno firmato un protocollo d'intesa che dà il via alla partnership tra le due società per quanto riguarda le certificazioni di prodotti e processi nell'ambito della distribuzione agroalimentare.
 
Agenzia Alfa, presentata lo scorso 21 maggio a Parma dal ministro per le Politiche Agricole Luca Zaia, fungerà da "cabina di regia" della distribuzione agroalimentare a livello nazionale con l'obiettivo, come ha dichiarato il ministro, dell'"abbattimento dei costi, della garanzia della qualità degli alimenti per i consumatori e della certificazione della filiera".
L'accordo sottoscritto va nella direzione di assicurare quest'ultima funzione, cui sarà dedicata una apposita sezione nell'area operativa dei servizi alle filiere, all'interno della struttura che va costituendosi a Parma. E' evidente infatti che la certificazione delle filiere e dei suoi prodotti è assolutamente strategica per garantire alti standard di qualità a partire dal sistema che governa i flussi dell'agroalimentare.
 
"I tradizionali sistemi di certificazione - spiega Andrea Costa - stanno segnando il passo. C'è bisogno di nuove metodologie, ad alta tecnologia, in grado di garantire inequivocabilmente i passaggi dei prodotti agroalimentari se vogliamo costruire un sistema, a livello nazionale, che persegua l'assoluta eccellenza delle produzioni, dei prodotti e della distribuzione, anello fondamentale per la qualità finale. E' di queste garanzie che abbiamo più bisogno, per dimostrare l'efficienza e la credibilità del nostro sistema Paese, particolarmente in un ambito strategico come quello del food".
La scelta da parte di Alfa si è rivolta ad un partner di sicura affidabilità e prestigio che può contare su competenze scientifiche, tecnologiche e metodologiche di assoluto rilievo. Massa Spin-off infatti nasce da un progetto di spin-off del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e dall'Università degli Studi di Firenze, in collaborazione con partner privati.
 
L'accordo riguarda:
* le procedure di certificazione dei prodotti agroalimentari distribuiti nelle varie filiere, soprattutto per quanto riguarda la tracciabilità del prodotto fresco e/o lavorato attraverso analisi isotopiche, e la qualità lungo tutta la filiera attraverso l'analisi dei costituenti chimici.
* le procedure di certificazione dei processi lungo tutta la filiera anche grazie all'etichettatura elettronica, un microchip adesivo in grado di riportare non solo i risultati delle analisi sul prodotto ma anche tutte le informazioni relative all'origine e a tutti i passaggi di produzione/distribuzione.
* l'offerta di tutti gli strumenti metodologici di analisi richiesti dal mercato.
 
A partire da questo accordo saranno sviluppate procedure ad hoc nell'ambito dei servizi forniti dall'Agenzia alle filiere, servizi rispondenti alle esigenze più avanzate e agli standard fissati dalla certificazione di Massa Spin-Off/Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr).

Fonte: Alfa

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.856 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner