New entry sulle Claas Jaguar 900

Sulle trince arrivano nuove soluzioni per l'unità di alimentazione, il corn cracker e il sistema di dosaggio degli additivi. Novità anche per le testate Orbis

claas-jaguar900-versione-2021.jpg

Claas Jaguar 900 in azione
Fonte foto: Claas Italia

Le trincia caricatrici Jaguar 930-990 di Claas stupiscono ancora grazie a interessanti novità, come ad esempio un'inedita trasmissione per la testata, il rivestimento BusaClad per Multi Crop Cracker Max e nuove soluzioni per una migliore gestione degli additivi per insilati.

Produttività al top con la nuova trasmissione

Chi sceglie le Jaguar 900 può ora scegliere, per le testate mais Orbis e il pick up, l'azionamento interamente meccanico e variabile oppure il nuovo doppio azionamento idraulico che offre notevoli vantaggi nel lavoro con il pick up. In particolare, il raccoglitore con nuovo azionamento idraulico può essere azionato regolando la velocità indipendentemente dalla coclea e quindi può adattarsi automaticamente al terreno. Più la velocità di avanzamento è elevata, più la velocità di raccolta aumenterà.

Se la velocità di raccolta o la lunghezza di taglio preimpostate vengono modificate, le velocità di rotazione della coclea e del raccoglitore vengono adattate in automatico alle condizioni operative. Entrambe le velocità possono essere adattate anche in modo manuale dalla cabina.

BusaClad, resistenza mai vista

Nuovo sulle trince Claas è anche il rivestimento BusaClad per il Multi Crop Cracker Max che - molto resistente all'usura - permette di quadruplicare la durata e di ridurre i costi di manutenzione, nonché i tempi di allestimento. Nei test in campo, le unità Multi Crop Cracker Max con BusaClad sono state in grado di lavorare oltre 3.100 ettari di mais, con alcune macchine che stanno entrando nella quarta stagione.

Con un design unico nel suo genere, Multi Crop Cracker Max opera con diverse lunghezze di taglio e in molteplici condizioni operative, garantendo ottimi risultati anche alle massime portate raggiunte dalla Jaguar 990 da 925 cavalli.

Insilamento: più semplice con Claas

Altra novità è un'app che - disponibile per Android e Apple tramite Claas Connect - semplifica la preparazione del dosaggio per il sistema di additivi per insilati. Con l'app, l'operatore può trovare dosaggio e settaggio corretti sulla base del raccolto, della resa e delle informazioni fornite dal produttore dell'additivo, evitando sotto o sovradosaggi.
Dopo aver inserito i dati chiave (resa prevista per ettaro, dimensioni dell'area da raccogliere, larghezza e velocità di lavoro, dosaggio consigliato e dimensione del contenitore dell'additivo) nell'app basta implementare le impostazioni raccomandate con il terminale Cebis. I dati chiave sono regolabili in qualsiasi momento durante la triturazione.

In più, una seconda pompa di dosaggio opzionale - controllabile mediante Cebis - raddoppia l'iniezione di additivi, raggiungendo quantità fino a 800 litri all'ora, mentre un nuovo sistema inietta automaticamente acqua nell'unità di alimentazione, nell'area della piastra di guida, nell'acceleratore e nello scivolo di scarico in assenza di flusso di prodotto (a fine campo o durante il cambio del rimorchio). Ideale per la raccolta di erba con un alto contenuto di zucchero o erba medica, il sistema previene accumuli di materiale.

Orbis più protette

Non finisce qui. Tutte le testate mais Orbis sono ora dotate di serie di strisce di guida in acciaio resistenti all'usura, finora disponibili solo come opzione.

In particolare arrivano rivestimenti antiusura per le parti soggette ad alto consumo durante il lavoro e nuovi segmenti sostituibili per la protezione di altre parti delle trince.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.849 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner