Eima 2021, partito il conto alla rovescia

1.350 espositori, cinque saloni tematici, tante nuove macchine, delegazioni da settanta Paesi. Tutto questo alla 44esima edizione della rassegna, presentata lo scorso 18 settembre ad Agriumbria 2021

trattori-pubblico-eima-2021.jpg

Nuove trattrici debutteranno ad Eima 2021
Fonte foto: Eima International

Si avvicina a grandi passi Eima International 2021 (Bologna, 19-23 ottobre prossimi), al centro della conferenza stampa organizzata da FederUnacoma sabato 18 settembre scorso nell'ambito dell'edizione straordinaria di Agriumbria (Bastia Umbra, 17-19 settembre 2021).

Durante l'incontro in cui è intervenuto anche il presidente della federazione Alessandro Malavolti, la direttrice generale Simona Rapastella ha sottolineato che la kermesse bolognese conta 1.350 espositori (di cui 350 esteri), tredici settori di specializzazione e cinque saloni tematici: Eima Componenti, Green, Energy, Digital e Idrotech. "Siamo lieti di presentare Eima International nel contesto di Agriumbria, realtà fieristica con cui collaboriamo da anni e condividiamo la convinzione circa il valore e l'insostituibilità delle manifestazioni in presenza" ha commentato Rapastella.
 

Novità finalmente dal vivo

Tanto attesa, la 44esima edizione di Eima permetterà di tornare a toccare con mano i mezzi agricoli, dopo il lungo periodo di sospensione delle fiere a causa dell'emergenza coronavirus. Protagonisti dell'esposizione saranno nuovi trattori da campo aperto, vigneto e frutteto esposti da costruttori come Argo Tractors, New Holland, John Deere (rappresentata dal concessionario Agribertocchi), Antonio Carraro e BCS Group (con i brand BCS, Ferrari e Pasquali).

Argo porta a Bologna diversi inediti modelli: i McCormick X7 Short Wheelbase e X5 Stage V, ma anche gli utility Landini Serie 5, gli specializzati Rex 4 Stage V, Mistral 2 e l'innovativo Rex 4 Electra Evolving Hybrid, uno dei vincitori del concorso Novità Tecniche 2021. In rappresentanza della gamma John Deere ci saranno invece il cingolato di alta potenza 8RX 370 e il gommato di media potenza 6120M. Dal canto suo, New Holland punta le luci sui nuovi Boomer Stage V con potenze fino a 60 cavalli e T7 Heavy Duty con tecnologia PLM, nonché sul trattore a metano T6 Methane Power.

Non mancheranno inedite trattrici da vigneto/frutteto con ruote isodiametriche o differenziate. Se Antonio Carraro espone le Serie Tora (Novità Tecnica 2021), Infinity e Tony, il Gruppo BCS schiera sia le linee ISO 35, 60, 85, SDT 85 sia la Serie 70 che comprende la versione Dualsteer (Novità Tecnica 2021).

Oltre alle novità nei vari stand, nell'area del Quadriportico saranno in mostra i vincitori del concorso Novità Tecniche 2021, mentre in una nuova area all'aperto sfileranno i trattori Case IH Optum 300 CVX con AFS Connect, JD 7R 350 AutoPowrMassey Ferguson 8S.305 Dyna-VT, NH T6.180 Methane Power e Valtra T235 Direct. Pronti ad entrare in azione in fiera pure gli utility Claas Arion 470, JD 6120M AutoPowr, Landini 5-120 Dynamic, MF 5S.145 Dyna-6 e Valtra A115 Hitech 4, nonché alcuni specializzati di Antonio Carraro, Carraro Tractors, BCS-Ferrari e Reform.
 

Eima senza confini

L'innovazione tecnologica non è l'unico punto di forza della rassegna che ha anche una vocazione internazionale. Nonostante il perdurare delle limitazioni anti covid-19 in Cina ed India comporti la mancanza di un numero cospicuo di espositori esteri, Eima 2021 ospiterà costruttori da quaranta Stati e operatori provenienti da tutto il mondo.

Grazie ai corridoi verdi, alle delegazioni organizzate dall'Agenzia ICE e agli accordi bilaterali con i vari Stati, parteciperanno alla kermesse ben settanta delegazioni ufficiali provenienti da Europa (in rappresentanza di 25 Paesi), America (15 Paesi), Africa (13 Paesi), Asia e Medio Oriente (17 Paesi).