Trattori isodiametrici: come sono fatti?

Gioielli made in Italy, i modelli con pneumatici anteriori e posteriori uguali si muovono con agilità impareggiabile tra i filari. Le loro caratteristiche sono state svelate nell'ultimo video di FederInfo

bcs-spirit-70-enovitis2021.jpg

Trattore isodiametrico BCS Spirit 70 DualSteer ad Enovitis in campo 2021
Fonte foto: Agronotizie

Oltre alla Nazionale, c'è un'altra squadra tutta italiana che ottiene grandi risultati. È quella composta dai trattori isodiametrici che - protagonisti ad Enovitis in campo 2021 - sono perfetti per eseguire operazioni di viticoltura, frutticoltura e orticoltura in spazi ristretti, su ripidi pendii o in serre.

Nel quinto video di FederInfo, Lorenzo Iuliano di FederUnacoma spiega cosa rende questi modelli così speciali. Oltre ai quattro pneumatici di dimensioni uguali, gli isodiametrici vantano una larghezza contenuta (da 1 a 1,3 metri) e un'altezza ridottissima (circa 1,75 metri), nonché tre tipi di sistemi di sterzo e la guida reversibile.

Altro elemento caratterizzante i trattori proposti da tante aziende italiane è il loro assetto con una distribuzione dei pesi equa sugli assali posteriore e anteriore, possibile proprio grazie ai pneumatici di uguale diametro. Così gli isodiametrici possono affrontare ogni pendenza.
 

Lente di ingrandimento sui trattori isodiametrici

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 265.628 persone iscritte!