Lettera aperta di Federacma ai politici e alla stampa

Il tema è la revisione, o meglio, la non revisione. Di seguito il testo con cui Federacma e Uncai denunciano la situazione di stallo che da troppi anni si protrae, spostando senza una meta la data che renderà attuativa la legge sulla revisione dei mezzi agricoli anche in Italia

email-mail-busta-lettera-posta-by-pixelkorn-adobe-stock-750x375.jpeg

Federacma e Uncai denunciano la situazione che impedisce l'operatività della legge sulla revisione (Foto di archivio)
Fonte foto: © pixelkorn - Adobe Stock

"Abbiamo alzato i toni - spiega Federacma - perché la situazione di stallo non può protrarsi oltre. Siamo stanchi di essere ignorati. Da troppi anni si trascina e posticipa l'emanazione del decreto attuativo per la revisione dei mezzi agricoli, con conseguenze tragiche per la vita e le condizioni di lavoro degli agricoltori. Il decreto attuativo è pronto e chiuso in un cassetto? Qualcuno deve renderne conto e spiegarci cosa ne è stato.
Ed ora, il 30 giugno, ci sarà l'ennesima proroga delle scadenze? No grazie"
.

Leggi in questa pagina la lettera scritta lo scorso 15 giugno e sottoscritta da Federacma e Uncai.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.535 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner