KUHN: soluzioni per un lavoro di qualità in stalla

Con i carri miscelatori e le impagliatrici sviluppati dagli esperti del brand, gli allevatori professionisti possono gestire al meglio l'alimentazione animale aumentando il benessere del bestiame

Contenuto promosso da Kuhn Italia
kuhn-spw-intense2cl-distribuzione.jpg

Carro KUHN SPW Intense 2 CL all'opera in allevamento
Fonte foto: Kuhn Italia

professionisti della zootecnia in cerca di macchine studiate in ogni minimo particolare possono trovare le soluzioni giuste nell'offerta di KUHN, che adotta un approccio da specialista nello sviluppo dei carri miscelatori e delle impagliatrici.

Il Gruppo - che produce circa 2mila carri unifeed ogni anno - ha maturato un solido know how nell'alimentazione animale grazie all'acquisizione nel 1993 dell'azienda Audureau a La Copechagnière e investe fortemente in sistemi elettronici e materiali innovativi per migliorare la qualità della nutrizione (cruciale per il raggiungimento di ottimi risultati) e l'operatività in stalla.

Dalla consapevolezza dell'importanza della razione per il benessere degli animali e la qualità dei prodotti nascono i carri KUHN, pensati per soddisfare vari produttori (compresi quelli del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano) ed assicurare una miscelata eccellente con tecnologie avanzate. Ultime innovazioni del brand - impegnato a creare valore nella filiera iniziando dalla fienagione di qualità - sono le coclee K-Nox realizzate in acciaio inox, la tecnologia CVT IntelliMix e la cabina VisioSpace, ma anche il carro autonomo Aura premiato ai Sima Innovation Awards 2021.
 

Carri trainati ben equipaggiati

Ideale per il mercato italiano, l'ampia gamma KUHN comprende le serie di carri miscelatori trainati Profile 1 e 2 (con una o due coclee verticali) ed Euromix 3 (con tre coclee verticali). I modelli con dispositivo di pesatura standard presentano capacità variabile da 4 a 45 metri cubi e gestiscono l'alimentazione in modo preciso.
 
Carro miscelatore trainato Euromix di KUHN
Carro miscelatore trainato Euromix di KUHN

Profile 17.1 possiede in opzione una coclea K-Nox (di serie sui Profile 2 e sugli Euromix 3) che - più resistente all'attrito dei foraggi, all'acidità degli insilati e quindi più durevole - garantisce alte prestazioni anche dopo un certo tempo. Per aumentare ulteriormente la longevità, è possibile montare sulla coclea coltelli con rivestimento al carburo di tungsteno ed associarla a pareti doppie K-Nox, con uno spessore di 4 millimetri in aggiunta ai primi 80 centimetri del cassone.

Innovativo carro di alta gamma per le stalle di grandi dimensioni, Euromix 39.3 DL con distribuzione laterale lavora al meglio grazie alle tre coclee K-Nox, alla vasca larga e al CVT IntelliMix. Quest'ultimo, applicato a una trasmissione a variazione continua, consente di automatizzare funzioni importanti gestendo la velocità delle coclee in funzione della fase di lavorazione e riducendo la richiesta di potenza.
 

Miscelazione, no problem con le coclee KUHN

Le coclee dei modelli Profile ed Euromix tagliano le fibre lunghe, preservando al contempo i foraggi umidi come gli insilati di mais. Test di Dlg hanno confermato l'ottima qualità di miscelazione con cassone pieno o semi pieno e anche in caso di preparazione di piccole razioni per le manze o le vacche in asciutta.
I carri funzionano al meglio grazie al supporto della coclea e alla trasmissione affidabile. Il supporto montato su due cuscinetti elimina gli sforzi laterali sulla trasmissione durante il trattamento delle balle intere, un cassone di pre carico e l'ampio basamento della coclea offrono la massima resistenza alle sollecitazioni trasmesse al fondo. Inoltre, la scatola di rinvio laterale fissata all'interno della coclea protegge la trasmissione dagli sforzi laterali.
 
Coclea K-Nox dei carri KUHN Profile ed Euromix
Coclea K-Nox dei carri KUHN Profile ed Euromix

La coclea si distingue anche per il "passo doppio" dell'ultimo quarto della spira che consente una miscelazione perfetta in ogni condizione, per i coltelli a dentatura asimmetrica che hanno un effetto autopulente o per quelli a taglio progressivo (modelli Profile) che presentano un assorbimento di coppia costante. Con la spira continua, il foraggio si muove dal basso verso l'alto senza problemi e il lavoro avviene con consumi di carburante ridotti.

In più, sul braccio a gomito della coclea dei Profile può essere montata a richiesta una calamita che - realizzata in classe "neodimio" e dieci volte più efficace rispetto a quelle della classe "ferrite"- trattiene pezzi metallici contenuti nei foraggi evitando le ferite dovute all'ingestione di fili di ferro.
 

SPV e SPW: punti di riferimento in stalla

Da segnalare anche le linee di carri semoventi SPV a una coclea verticale e SPW a due coclee verticali. Polivalenti e concepite per ridurre i tempi di approvvigionamento della mandria, garantiscono il rispetto degli indici di fibrosità, una miscelazione omogenea e una produttività notevole. Il loro dispositivo di pesatura gestisce la distribuzione delle razioni nel miglior modo possibile.
 

Carri miscelatori semoventi SPV a una coclea verticale di KUHN

La Serie SPV include i modelli Access da 12, 14 e 15 metri cubi, Power ed Intense da 12, 14 e 17 metri cubi che presentano rispettivamente teste di fresatura da 90 e 120 cavalli. Gli Access e i Power raggiungono velocità di 25 chilometri orari, mentre gli Intense arrivano a 40 chilometri orari. La Serie SPW si declina nei modelli Intense 2 CS con vasca stretta da 14-16-18 metri cubi ed Intense 2 CL con vasca larga da 19-22-25-27 metri cubi.

Presente su tutti i carri semoventi, la nuova cabina VisioSpace aumenta il comfort e l'ergonomia offrendo vantaggi anche in termini di visibilità e performance. Plus della cabina - proposta nelle versioni Standard, Edition ed Attractive - sono le dimensioni generose e l'accessibilità migliorata, nonché la potenza di ventilazione e riscaldamento aumentata rispettivamente del 50% e del 30% rispetto alla prima generazione dei mezzi.
Inoltre l'ampia superficie vetrata, superiore del 20% rispetto alla prima generazione, assicura una visuale a 360 gradi, mentre l'assenza di ostacoli visivi consente di sfruttare al meglio la funzionalità della fresa in fase di carico. Così il driver può valutare più facilmente le distanze e vedere le ostruzioni di foraggio con una conseguente riduzione dei tempi di fermo.
 

Distribuzione semplice e pulita

Altre macchine KUHN utilissime per gli allevatori sono le impagliatrici Primor che distribuiscono le razioni alla mandria garantendo comfort operativo e risparmio di tempo. Facili da riempire grazie al portellone ad azionamento idraulico che si posa a terra e capaci di caricare fino a tre balle tonde da 1.50 metri, le Primor sono disponibili in diverse versioni: portata e semi portata 2060 S-M-H da 2 metri cubi, trainata 3570 M e 5570 M da 3.5 e 5.5 metri cubi, trainata 15070 M da 15 metri cubi e 4260 M da 4,2 metri cubi con apparato di taglio Cut Control.
 
Impagliatrice KUHN Primor 5570 M in azione
Impagliatrice KUHN Primor 5570 M in azione

Le Primor 3570, 5570 M e 15070 M munite del sistema Polydrive eseguono la distribuzione dei foraggi lunghi - fieno ed erba fasciata - senza problemi. In più, la versione 3570 usa il dispositivo Cleanstraw (proposto anche sulle altre impagliatrici Primor e sui carri Profile Plus) per diminuire la polvere nei locali di stabulazione e le micotossine nell'aria, a tutto vantaggio del benessere degli animali, del comfort degli operatori e della pulizia delle stalle.

Cleanstraw nebulizza acqua nel flusso di paglia durante la distribuzione, favorendo il deposito della polvere già dai primi 30 secondi. La paglia conserva le proprie qualità assorbenti, anche perché vengono usati solo 3 litri di acqua per 100 chili di materiale. Cleanstraw è dotato di un serbatoio da 64 litri per offrire una buona autonomia (dodici-diciotto balle) e collegato alla trasmissione del Polydrive per permettere l'avvio dalla cabina.