Antonio Carraro, non solo trattori ad Eima 20-21

"Debutto" virtuale ad EDP della serie di media potenza Tora (Novità tecnica 20-21). Tra i nuovi progetti AC anche l'innovativa tecnologia HoloMaintenance per l'assistenza remota

antoniocarraro-tn-tora-eima2020.jpg

Antonio Carraro TN 5800 Tora da 52 cavalli con telaio Actio™ sterzante
Fonte foto: Antonio Carraro

Antonio Carraro fornisce un primo assaggio delle novità ad Eima Digital Preview 2020 per poi svelarne tutti i particolari ad Eima 2021.
 

Red carpet per Tigre 3800

Evoluzione del Tigre 3200 (a detta di AC, da anni ai vertici nelle immatricolazioni nel segmento degli isodiametrici), il nuovo modello super compatto Tigre 3800 vanta soluzioni tecniche che aumentano gli standard dei trattori destinati ai lavori in piccoli appezzamenti agricoli, orti, serre, parchi, giardini o alle attività di manutenzione.

Il mezzo tuttofare monta un motore a 3 cilindri Yanmar da 26 cavalli che - raffreddato ad acqua e conforme allo Stage V - fornisce una coppia generosa e prestazioni ottime anche a bassi regimi grazie ad un incremento della cilindrata. Nonostante la compattezza, offre un posto guida spazioso, confortevole e caratterizzato da un'ampia piattaforma priva di leve sul tunnel centrale.
 
Nuovo Antonio Carraro Tigre 3800
Nuovo Antonio Carraro Tigre 3800
 

Serie Tora, media potenza per professionisti

Per gli operatori è importante considerare i consumi di carburante, le spese di gestione e usare sempre trattori capaci di gestire la potenza in modo proporzionale al lavoro da svolgere, aumentando l'efficienza e riducendo al minimo gli sprechi di energia e tempo. Queste esigenze vengono soddisfatte dall'inedita Serie Tora -  vincitrice ad Eima del concorso Novità tecniche 20-21 - composta dai versatili modelli 5800 da 52 cavalli e 6800 da 66 cavalli che sfruttano l'incremento delle portate idrauliche con flussi continui regolabili per gestire al meglio attrezzature complesse (macchine inter-ceppi, cimatrici e attrezzi da vigneto).

I modelli Tora declinati in sei versioni - due con telaio integrale oscillante Actio articolato (SRX, SN) e quattro con Actio sterzante (TN, TC,TRX, Tigrecar) - possiedono tutti propulsori Stage V e trasmissione da 16AV + 16RM con inversore sincoronizzato. Altre interessanti dotazioni sono l'impianto idraulico load sensing con fino a 5 distributori a doppio effetto, la Pto a innesto elettroidraulico, il sollevatore posteriore con sforzo e posizione controllata, nonché quello anteriore con braccia regolabili e agganci rapidi.

Sono disponibili con roll bar o cabina (opzionale) e con guida reversibile RGS (versioni SRX e TRX) o monodirezionale. La piattaforma priva di leve sul tunnel centrale è sospesa su silent-block per isolare dalla trasmissione il driver, che può visualizzare i dati su un display a colori. La cabina a 4 montanti Redcab - insonorizzata, climatizzata e confortevole - offre una visibilità a 360 gradi e una buona illuminazione grazie ai fari led. Le dimensioni compatte, il profilo filante e la forma conica di Redcab permettono al trattore di muoversi agilmente tra i filari stretti, anche su pendenze laterali.
 
Caratteristiche dei nuovi modelli Tora di Antonio Carraro
Caratteristiche dei nuovi modelli Tora di Antonio Carraro
 

HoloMaintenance: assistenza remota by Antonio Carraro

Altra novità in primo piano sono gli occhiali intelligenti Hololens di Microsoft che sfruttano la realtà aumentata per migliorare il servizio post-vendita delle officine autorizzate AC, in particolare la diagnostica e la manutenzione a distanza.

Gli innovativi smart glasses permettono agli operatori di collegarsi alla piattaforma HoloMaintenance, realizzata da Würth in collaborazione con Hevolus Innovation (partner di Microsoft per la Mixed Reality), e di beneficiare dei vantaggi dell'assistenza remota in qualsiasi momento (sette giorni su sette) e luogo. La nuova strumentazione non solo azzera le distanze, ma riduce anche l'utilizzo di mezzi e quindi i consumi e le emissioni, con conseguenti risparmi di risorse.
 
Manutenzione perfetta con gli smart glasses Antonio Carraro HoloMaintenance
Manutenzione perfetta con gli smart glasses Antonio Carraro HoloMaintenance

I riparatori che usano il servizio HoloMaintenance potranno avere tutte le informazioni necessarie sott'occhio e lavorare sotto la guida di esperti in modo tale da effettuare interventi con la massima competenza ed in brevissimo tempo.
 

Tony amanti delle Alpi e dei vigneti

La linea progettata per assicurare il miglior rapporto possibile tra prestazioni e consumi include cinque modelli con trasmissione ibrida, costituita da un'unità idrostatica che aziona un'unità meccanica a 4 gamme robotizzate, innestabili sotto carico. Ad Eima saranno esposti gli ultimi arrivati - visti a Fieragricola 2020 - Tony TTR 10900 da 98 cavalli, isodiametrico reversibile a carreggiata larga, e Tony 8900 V da 74 cavalli, primo trattore AC con telaio convenzionale.

Ideale per le operazioni di fienagione in montagna, Tony TTR 10900 con telaio Actio e baricentro basso garantisce stabilità su pendenze accentuate e sicurezza in situazioni potenzialmente critiche per un mezzo con cambio tradizionale meccanico. Nato per i vigneti a filare stretto, Tony 8900 V deve le alte prestazioni al motore a 4 cilindri Kubota Stage V, alle pompe a portata variabile load sensing ed ai circuiti capaci di ridurre l'assorbimento di energia quando l'idraulica non è in uso.
 
Antonio Carraro Tony 8900 V in azione in vigneto
Antonio Carraro Tony 8900 V in azione in vigneto

La trasmissione a gestione elettronica dei Tony offre funzioni automatiche controllate dal sistema operativo ITAC (Cruise Control e Tractor Management Control TMC) che facilitano la vita al conducente. Permette di lavorare a velocità variabili da 100 metri all'ora fino a 40 chilometri orari.
 

Infinity, balzo nel futuro

Per applicare il precision farming e l'agricoltura 4.0 serve un parco con trattori professionali all'altezza delle sfide future, dotati di motori Stage V. Trattori come quelli della Serie Infinity, che vantano propulsore a 4 cilindri Kohler da 75 cavalli, trasmissione idrostatica Infinity e cabina con guida reversibile. Tre i modelli disponibili: a telaio sterzante TR, articolato SR e sterzante largo con baricentro basso TTR, indicato per il lavoro in pendenza.

La trasmissione Infinity con tre gamme idrauliche consente di lavorare a velocità da 0-15 e da 0-40 chilometri, inseribili in modalità manuale o con cambio automatico senza perdite di trazione. Le funzioni Cruise Control, Limit RPM, Intellifix, Drive Mode, Fast Revers permettono all'operatore di trovare sempre il settaggio adatto al tipo di lavorazione.
 
Antonio Carraro TR 7600 Infinity con guida reversibile
Antonio Carraro TR 7600 Infinity con guida reversibile

La frizione viene usata solo per la messa in moto e l'arresto immediato del mezzo. L'inversore al volante elettroidraulico rende possibile la gestione di manovre avanti/indietro senza l'impiego della frizione, mentre il pedale dell'acceleratore consente il controllo dell'avanzamento e della decelerazione fino all'arresto del trattore: con esso, si può governare l'intera trasmissione.
 

R: la Serie... rivoluzionaria

Presente in fiera anche la Serie R con i sette modelli 10900 TRX-TRG-TGF-TTR-SRX-Mach 4-Mach 2, contraddistinti da un passo leggermente allungato rispetto ai predecessori. Ad eccezione del monodirezionale TGF con cabina super low profile Protector 100 (altezza di 1.740 millimetri), tutti presentano la cabina pressurizzata Air con guida reversibile su torretta girevole RGS.

La tecnologia CANbus permette il dialogo tra le unità di controllo con un uso limitato di connessioni e l'impiego ottimale della gestione elettronica del motore a 4 cilindri Kubota da 98 cavalli. Da segnalare anche la trasmissione da 16AV +16RM con inversore sincronizzato, la trazione integrale con controllo di reinnesto elettronico, il Cruise Control con doppia memoria dei giri motore e il joystick Multicontroller per la gestione dell'idraulica.
 
Antonio Carraro Mach 4 con cingoli in gomma
Antonio Carraro Mach 4 con cingoli in gomma

La Pto da 540/540E o sincronizzata indipendente (altri regimi a richiesta) garantisce un lavoro ottimale con tutte le attrezzature, mentre la sospensione brevettata Uniflex® a cilindri coassiali (opzionale) fa sì che l'attrezzo portato si adatti istantaneamente al profilo del terreno, mantenendo una pressione costante al suolo a beneficio della velocità e della precisione di lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.703 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner