Coronavirus: prorogate le scadenze dei bandi Isi

Posticipato l'avvio della procedura per l'assegnazione dei fondi che doveva partire il 16 aprile 2020. Il nuovo calendario sarà pubblicato entro il 31 maggio

Michela Lugli di Michela Lugli

case-ih-magnum-400-afs-connect-agritechnica-2019.jpg

Rinviate le scadenze dei bandi Isi 2019
Fonte foto: Agronotizie

In considerazione della chiusura di interi settori di attività - per far fronte all'emergenza Covid-19 -, che non consentirebbe la partecipazione di molte imprese alle procedure per l'assegnazione di fondi Isi 2019, l'Inail ne ha posticipato l'avvio. Il nuovo calendario aggiornato, che scandisce le fasi dell'iter di accesso ai finanziamenti, sarà pubblicato entro il 31 maggio prossimo. Rimangono invariate le modalità di partecipazione.
 
Calendario scadenze Isi 2019
(Fonte foto: Inail)

Le nuove date, fa sapere l'istituto, terranno conto dell'evoluzione della situazione e saranno pubblicate sul sito dell'Inail nella sezione dedicata al bando Isi 2019. Un ulteriore slittamento è possibile qualora al 31 maggio dovessero persistere restrizioni tali da non garantire un'ampia partecipazione delle aziende.

Ricordiamo che sul piatto vi sono oltre 2,4 miliardi di euro a fondo perduto volti a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e dunque rientrano tra i finanziamenti possibili l'acquisto di trattori e macchinari agricoli di ultima generazione.
 

Cosa succede alle scadenze dei bandi Isi precedenti

Nei giorni scorsi, la direzione centrale dell'istituto aveva già sospeso dal 23 febbraio al 15 aprile - con una nota indirizzata ai responsabili delle strutture territoriali - i termini amministrativi previsti nei bandi Isi precedenti e lo stop alla decorrenza dei termini per la realizzazione e rendicontazione dei progetti ammessi al finanziamento (in questo link il testo completo). Sospensione che risulta applicata anche alle imprese che hanno ricevuto il provvedimento di concessione prima dello scorso 23 febbraio e per le quali non si è ancora concluso l'anno per la realizzazione del progetto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 228.836 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner