Gasolio agricolo, cosa cambia ai tempi del coronavirus in Lombardia

La regione toglie la firma digitale sui libretti ex Uma e anticipa il 70% del gasolio agricolo agevolato

colzabiofuelbiocarburantebysurfiistockphoto750x500.jpg

Gasolio agricolo e coronavirus: le agevolazioni (Foto di archivio)
Fonte foto: surflistockphoto

Accolte nella Regione Lombardia le proposte avanzate dalla Federazione lombarda imprese meccanizzazione agricola Flima - Uncai.

Ad essere semplificate sono le procedure di assegnazione di carburante agricolo alle imprese. "Le istituzioni hanno risposto prontamente alle nostre richieste, dando prova tangibile del senso di comunità e di aggregazione che tutti noi siamo tenuti a riscoprire in queste settimane di grave emergenza sanitaria". Così Clevio Demicheli, presidente della federazione, ringrazia l'assessore regionale all'Agricoltura Fabio Rolfi.

Finché durerà l'emergenza coronavirus, non sarà più richiesto ai titolari delle aziende agromeccaniche lombarde di apporre sui libretti ex Uma la firma digitale necessaria a chiudere le pratiche per l'assegnazione di carburante agricolo agevolato. "Come in Veneto, anche in Lombardia non era più possibile portare a termine la procedura vista l'impossibilità di raggiungere gli uffici dopo il decreto che vieta di uscire di casa se non per motivi di necessità o di salute", spiega Giuliano Oldani, presidente dei Contoterzisti Uncai di Milano, Lodi, Como e Varese.

Oltre a tale snellimento delle procedure, Oldani ha ottenuto per tutti i contoterzisti lombardi la possibilità di disporre del 70% dell'assegnazione di gasolio agricolo agevolato, senza bisogno di giustificare il consumo dell'anno prima. "Questo ci permette di lavorare con relativa tranquillità e superare, ci auguriamo presto, questa drammatica crisi sanitaria che purtroppo non ci lascerà senza cicatrici profonde".


Leggi anche "Coronavirus, l'Abruzzo semplifica le assegnazioni del gasolio agricolo"

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 221.816 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner