Bandi Isi, prossima la pubblicazione

Terminato da pochi giorni l'iter di definizione del bando Inail dedicato alla sicurezza nei luoghi di lavoro che mette a disposizione fondi per l'acquisto di macchine agricole

Michela Lugli di Michela Lugli

laurendi-vincenzo-inail.jpg

Vincenzo Laurendi, Inail, a Treviglio il 4 dicembre scorso
Fonte foto: Agronotizie

Promosso da Inail, l'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, il Bando Isi 2019 per l'anno 2020 è prossimo alla pubblicazione.

I fondi previsti dal bando - non si hanno ancora cifre ufficiali - sono utilizzabili da agricoltori e terzisti anche per l'acquisto di macchine agricole il cui rinnovo è alla base di un innalzamento dell'asticella che segna la sicurezza sul lavoro in ambito agricolo tanto nei campi quanto su strada. Nel 2019 (con determina 519 del 6 dicembre 2018), l'Inail ha messo a disposizione quasi 370 milioni di euro di cui 35 allocati sull'Asse 5 - Isi Agricoltura.
 
Generalmente proposto con meccanismo a Click Day - che con buona probabilità verrà riconfermato anche per l'edizione 2020 - il bando dovrebbe essere reso pubblico a giorni.

"Tecnicamente è tutto pronto per la determina del direttore generale. Prima o dopo Natale dovrebbe uscire. Ci sono novità dal punto di vista tecnico che però ancora non possono essere anticipate" ha annunciato Vincenzo Laurendi del dipartimento di Innovazione & tecnologia Inail di fronte all'ampia platea del Forum Contoterzisti 2019 tenutosi a Treviglio, presso la sede del Gruppo SDF, il 4 dicembre scorso.

Non resta che attenderne la pubblicazione e segnare sul calendario dell'anno nuovo le date per presentare le domande che, verosimilmente, cadranno tra la fine dell'inverno e la prossima primavera.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: bandi scadenze trattori sicurezza sul lavoro

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 213.966 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner