Trelleborg CTIS+ Inside e la pressione dei pneumatici è sempre al top

Il nuovo sistema di gonfiaggio in remoto dei pneumatici, sviluppato in collaborazione con Dana Incorporated, permette di modificare la pressione direttamente dalla cabina

Info aziende
trelleborg-ctis-dana-750x500.jpg

CTIS+Inside verrà presentato durante Agritechnica 2019
Fonte foto: Trelleborg

Modificare la pressione dei pneumatici al variare delle condizioni di lavoro è una buona abitudine che rende più efficienti le operazioni in campo. Per questo Trelleborg Wheel Systems e Dana Incorporated hanno sviluppato il Central Tire Inflation Pressure System (CTIS).

Durante Agritechnica 2019 (Hannover, 10-16 novembre) sarà presentato in anteprima il concept del CTIS+ Inside, il sistema per il controllo centrale della pressione totalmente integrato nella macchina in primo equipaggiamento (OEM) che permetterà ai conducenti dei trattori di aumentare o ridurre la pressione dei pneumatici direttamente dalla cabina in base ai valori consigliati dal software Trelleborg Load Calculator TLC.

"Crediamo che, nel prossimo futuro, l'integrazione di sistemi CTIS avanzati nei trattori di nuova generazione darà un impulso significativo all'efficienza in agricoltura, rendendo il settore più produttivo e sostenibile", spiega Paolo Pompei, presidente di Trelleborg Wheel Systems. "Le ricerche che abbiamo condotto recentemente dimostrano che l'adozione della corretta pressione di gonfiaggio può ridurre i costi variabili dell'agricoltura fino a un 20%, attenuando al contempo l'impatto ambientale delle attività agricole".

Come funziona CTIS+ Inside? Durante il gonfiaggio, il software TLC istruisce la centralina meccatronica (MCU) di Dana, la quale controlla in modo indipendente la distribuzione della pressione in ogni ruota attraverso i collettori Trelleborg, posizionati all'interno di ogni disco. Il collettore Trelleborg, grazie alla sua costruzione avanzata e alla sua guarnizione rotante Trelleborg, impedisce le fughe d'aria tra lo statore e gli elementi rotanti.

Infine, l'aria raggiunge la camera del pneumatico attraverso la moderna valvola sviluppata da Dana, che evita il rischio di fuoriuscite durante le operazioni. Durante lo sgonfiaggio, il software TLC e l'MCU ordinano alla valvola della ruota di rilasciare la pressione dei pneumatici fino ai valori raccomandati.
 

Cresce l'adozione di sistemi CTIS

La nuova soluzione, basata sulle tradizionali funzionalità dei sistemi CTIS attualmente sul mercato, integra componenti nuovi e all'avanguardia con l'attuale sistema software intelligente TLC di Trelleborg.
Aggiunge Pompei: "Gli ultimi sondaggi sui nostri clienti indicano che il tasso di adozione dei sistemi CTIS vedrà un'accelerazione nei prossimi tre-cinque anni. Entro il 2025, le soluzioni CTIS saranno presenti in un terzo dei trattori oltre i 120 cavalli usati in Europa e Nord America. Allo stesso tempo, crediamo che questa tendenza potrà ricevere un ulteriore impulso se il settore sarà in grado di offrire un sistema CTIS efficiente, affidabile, conveniente e di facile impiego".

"Il sistema offre enormi vantaggi ai professionisti dell'agricoltura", spiega Piero Mancinelli, responsabile R&S della divisione pneumatici agricoli e forestali di Trelleborg Wheel Systems.
"A differenza dei sistemi CTIS attualmente sul mercato, abbiamo progettato una soluzione completa e integrata in cui non vi sono parti esterne o tubi che sporgono dalla ruota, e che può essere utilizzata sull'asse posteriore e su quello anteriore. Il collettore rotante Trelleborg è un componente innovativo installato all'interno del cerchio, utilizzabile per gli assi anteriore e posteriore, la barra stabilizzatrice e le ruote flangiate. Questo elimina qualsiasi rischio di danneggiamento del sistema o di pericolosi incidenti durante le operazioni agricole, a vantaggio di una maggiore sicurezza e produttività".

Trelleborg e Dana stanno lavorando con i principali produttori di macchine agricole per rendere disponibile la nuova soluzione durante la configurazione dei nuovi trattori. L'obiettivo è quello di rendere CTIS+ Inside accessibile agli agricoltori per le nuove generazioni di trattori e macchine agricole entro la fine del 2020.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.368 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner