Novità firmate Pöttinger

Le nuove generazioni di carri autocaricanti, seminatrici e falciatrici presentate all'evento in campo organizzato con Steyr lo scorso 1 e 2 giugno

Valentina Andorlini di Valentina Andorlini

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

sam2095.jpg

Nuovo carro autocaricante Torro Combiline 6510 abbinato al trattore Terrus Cvt 6300 firmato Steyr
Fonte foto: Agronotizie

L'evento organizzato in collaborazione con Steyr in Austria lo scorso 1 e 2 giugno, ha fornito a Pöttinger l'occasione per mostrare alla stampa specializzata tutte le novità pronte per il mercato.

Con un fatturato 2015 di oltre 320 milioni, Pöttinger ha raggiunto il più alto risultato in quasi 145 anni di storia; ha inoltre raddoppiato le vendite negli ultimi 10 anni.

Rendimento assicurato con il carro autocaricante Torro Combiline 
Tra le novità più interessanti per il mercato nazionale, il nuovo allestimento Combiline del carro autocaricante Torro. I due nuovi modelli Torro 6010 L/D Combiline e Torro 6510 L/D Combiline, concepiti per garantire massima flessibilità di impiego, si presentano in una veste interamente riprogettata.
 
Carro autocaricante Torro Combiline 6510 

L’affermato pick-up da 2 metri di larghezzaoscillante, a 6 file di denti con guida a camme bilaterale, garantisce un adattamento ottimale al terreno. 
Adattamento esaltato dal deflettore in lamiera e dal nuovo rullo tastatore aggiunto centralmente dietro al pick-up per favorire una guida precisa e migliorare la capacità di raccolta e pulizia del foraggio. Inoltre, il rullo tastatore può essere posizionato fino a 50 millimetri più in alto. 

Il rendimento è assicurato dalla maggior potenza che deriva dalla scatola di moto laterale ad ingranaggi cilindrici deputata dall’azionamento del rotore (fino a 300 cavalli), dalla robusta scatola di moto per l’azionamento principale e dall’azionamento mediante un albero cardanico grandangolare bilaterale con innesto a camme con nuovo controllo del momento torcente fino a 2300 newtonmetri.
Nel complesso l’azionamento viene incrementato del 10 per cento, con conseguente aumento di potenza del 20 per cento.

Nuovo gruppo di taglio Powercut
L'elevata qualità di taglio del foraggio è garantita dal rotore di carico che presenta un diametro di 800 millimetri, da 8 file di denti spessi 10 millimetri in acciaio a grana fine Durostat, da raschiatori larghi 20 millimetri e da una disposizione asimmetrica dei coltelli.
 
Torro Combiline durante la dimostrazione in campo 

Oltre a tutto ciò, va segnalato in particolare il nuovo gruppo di taglio Powercut che, caratterizzato da 45 coltelli al posto dei tradizionali 39, raggiunge una lunghezza di taglio teorica di 34 millimetri.
Il sistema di estrazione laterale del gruppo di taglio Easy Move (brevetto Pöttinger) permette di sbloccare centralmente il gruppo di taglio e la barra (ribaltabile idraulicamente dalla cabina) senza uso di utensili. 
Optional, i coltelli brevettati doppi Twinblade dotati di sistema di protezione singola contro corpi estranei e il dispositivo di affilatura automatica Autocut.

Funzionalità e pulizia del prodotto
L'abbassamento del tappeto anteriore di 150 millimetri permette ora di usare pneumatici fino a 800/45 R da 26,5, così da mantenere il carro in posizione orizzontale e generare uno scaricamento uniforme con minore potenza richiesta che, nei due nuovi modelli, è compresa tra 160 e 300 cavalli.

Lo sportello anteriore a due funzioni consente un rapido cambio tra funzione carro autocaricante e funzione Combiline; il portellone per la compressione del foraggio azionato e portato idraulicamente nella posizione desiderata ha la parete anteriore perforata nella porzione superiore così da consentire una buona visuale nel vano di carico dalla cabina del trattore.
Infine, il telo è stato sostituito da una copertura in lamiera per evitare perdite di foraggio.

Il timone consente un carico ammesso di 2 tonnellate, ma su richiesta è disponibile anche in versione bassa con carico ammesso di 3 tonnellate.

Falciatrice laterale a dischi per un taglio di elevata qualità
Compatta, leggera e di eccellente qualità di taglio: così Pöttinger ha presentato la nuova falciatrice laterale Novacat 352 V, caratterizzata da larghezza di lavoro di 3,46 metri.
 
Falciatrice Novacat 352 V portata da un trattore marchio Steyr
 
L’elemento centrale di questi nuovi modelli è il bilanciere idraulico "Hitch & Mov" per la regolazione dell’attacco a tre punti che permette un semplice aggancio senza la necessità di adattare i bracci inferiori del trattore.
Con questo miglioramento è sempre possibile mantenere l’attacco a tre punti nella corretta posizione orizzontale, indipendentemente dalla geometria del sollevatore del trattore.

Il cuore della falciatrice risulta essere il gruppo di taglio Novacat: le superfici coniche dei dischi, l'area di controtaglio ottimizzata e un'adeguata sovrapposizione della traiettoria delle lame garantiscono un flusso ottimale del foraggio, una qualità di taglio di primo ordine e una protezione elevata del cotico erboso.

Quando la barra falciante colpisce un ostacolo durante l’impiego, grazie al dispositivo di sicurezza meccanico contro gli urti si sposta all’indietro di 15 gradi, formando un grande spazio di fuga che evita gravi danni alla barra stessa.
 
Falciatrice a dischi Pöttinger Novacat 352V abbinata al trattore Steyr Multi 4120

Durante il trasporto su strada la falciatrice viene piegata lateralmente di 115 gradi, con il punto più alto situato al centro per garantire un trasporto compatto e sicuro.

Inoltre, gli alberi cardanici hanno lunghi intervalli di lubrificazione pari a 150 ore e l’accesso alla barra falciante (grazie al ribaltamento in alto della protezione anteriore) è ottimale per un rapido cambio lame.

La seminatrice pluripremiata per una crescita perfetta
L'evento organizzato da Steyr è stato anche un modo per Pöttinger di presentare la serie Aerosem 1002 di seminatrici pneumatiche disponibili in larghezze di lavoro da 3 a 4 metri

Con tramoggia per il seme da 1.250 litri e un’ampia apertura di 2,2 metri di larghezza, dispone di sistema di dosaggio in grado di gestire da 1,5 a 340 chili di semente distribuiti ad una velocità di lavoro che può arrivare fino a 12 chilometri orari. L’azionamento del dosaggio può avvenire sia in modo meccanico che idraulico.
 
 Seminatrice Aerosem 1002

Con il nuovo sistema di distribuzione Ids (testina di distribuzione intelligente) si garantisce un numero costante di semi nella fila, risparmiando prodotto.
Inoltre con Pcs (Precision Combi Seeding) è possibile l’integrazione di tecnologia di semina singola in una seminatrice pneumatica standard e la macchina risulta essere adatta per l’impiego di mais e girasole. Mediante il sistema di dosaggio tradizionale, usando un adattatore per la testina di distribuzione, si può rilasciare il fertilizzante vicino ai solchi di semina. 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: innovazione macchine agricole presentazioni e prove in campo attrezzature

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.759 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner