Sicurezza macchine agricole, partiti i corsi a Treviso

I corsi sono organizzati da UnacmaForma

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

unacma-corsi-sicurezza-aprile-2012.jpg

Un momento del corso

UnacmaForma, dipartimento di Unacma,Unione nazionale commercianti macchine agricole, ha iniziato ufficialmente la sua attività nel territorio nella nuova sede della Provincia di Treviso il 20 e 21 marzo con il corso 'La verifica per il mantenimento in uso e la rivendita delle macchine agricole usate'

Il corso, che è stato promosso dalla Provincia di Treviso tramite il Tavolo tecnico e dall'assessore al Lavoro Michele Noal, dall'Ebat Ente bilaterale per l'agricoltura Treviso, e organizzato da Unacma e Acma Treviso, ha trovato l'appoggio da parte di Giovanni Moro direttore dello Spisal-Ulss n. 7. Hanno aderito al primo corso 34 aziende (39 persone), equamente suddivise tra operatori del settore meccanizzazione agricola e officine meccaniche generiche che si sono affacciate al mondo dell'agricoltura. 

La formazione, in totale 16 ore, ha avuto come temi le proiezioni di dati nazionali e locali sugli infortuni in agricoltura, le conseguenze legali che possono coinvolgere gli operatori del settore, l'elencazione di tutte le direttive alle quali attenersi, le procedure per la messa in sicurezza delle macchine presenti nelle officine e l'esperienza diretta su quattro trattori nel piazzale esterno, due preparati e due da preparare. Ogni corsista ha compilato un test d'ingresso, sulla base delle conoscenze professionali possedute ed un test d'uscita per verificare le conoscenze e esperienze acquisite durante il corso. Il tutto si è concluso con unanime soddisfazione, condividendo alla fine l'esigenza di creare una community on line, gestita da Unacma sulla quale conferire domande e risposte che nasceranno in futuro.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.363 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner