Mercoledì 18 maggio 2022 appuntamento a Napoli. Ruolo e funzione dei consorzi di bonifica e irrigazione alla luce dei cambiamenti climatici in atto, con in evidenza la struttura ed il lavoro svolto dagli enti in Campania, una finestra sul valore economico, sociale e ambientale della dell'agricoltura irrigua e in più uno spaccato su quelli che saranno gli utilizzi delle acque dell'invaso di Campolattaro, completamento del quale è l'opera più importante in Campania del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

 

Di tutto questo e tanto altro si parlerà  nel Palazzo della Borsa durante l'evento "Il dovere di praticare la sostenibilità - I consorzi di bonifica e la sfida della transizione ecologica per superare l'emergenza climatica" organizzato dall'Anbi Campania in occasione del Centenario del Convegno delle Bonifiche venete del 1922 di San Donà del Piave, quando esperti e politici del tempo codificarono per l'Italia le basi tecniche e normative della "bonifica integrale" - ovvero il riuso irriguo delle acque in eccesso, che sin da allora offriva il doppio vantaggio di recuperare all'agricoltura zone altrimenti acquitrinose e paludose e risorse idriche diversamente non disponibili.

 

Programma

Introdurrà i lavori Massimo Gargano, direttore generale Anbi, seguiranno i saluti istituzionali di: Ciro Fiola, presidente della Camera di Commercio di Napoli, Gaetano Manfredi, sindaco di Napoli e del deputato Pasquale Maglione, Commissione Agricoltura Camera dei Deputati.

 

Relazionerà sullo stato de "I consorzi di bonifica in Campania" il presidente Anbi Campania, Vito Busillo, mentre su "Bonificatori del Bel Paese" offrirà un interessante spaccato storico della bonifica, Emilio Sarli del Consorzio di Bonifica del Vallo di Diano e Tanagro. Sull'importanza de "La gestione dell'irrigazione collettiva nell'era dell'Agricoltura 4.0" seguirà l'intervento di Guido D'Urso docente di idraulica al Dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli Federico II.

 

A Teresa Del Giudice, docente di economia ed estimo rurale presso il Dipartimento di Agraria dell'Università degli Studi di Napoli Federico II il compito di ricordare "Il valore economico, sociale e ambientale dell'agricoltura irrigua nel futuro del settore primario".
 
Su "Il ruolo dei consorzi di bonifica nell'agricoltura in Campania" prenderà la parola Nicola Caputo, assessore all'Agricoltura della Regione Campania. Ad Alfonso Celotto del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tre, il compito di ricordare "La legislazione attuale in tema di bonifica". Mentre sul tema "I consorzi di bonifica e la tutela dell'ecosistema e delle biodiversità" interverrà il deputato Paolo Russo.

 

"Gli utilizzi plurimi dell'invaso di Campolattaro" è invece l'intervento affidato ad Attilio Toscano dell'Università di Bologna, recentemente nominato commissario straordinario dell'infrastruttura idrica invaso di Campolattaro. A Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Regione Campania con delega all'Ambiente il compito di relazionare su "La bonifica moderna per la difesa e lo sviluppo sostenibile del territorio"
     
Conclusioni affidata al presidente nazionale Anbi Francesco Vincenzi. Modera l'incontro Massimo Natalizio, direttore Anbi Campania.

diga-e-bacino-di-campolattaro-02-lug-2020-consorzio-sannio-alifano.png
Mercoledì 18 maggio nel Palazzo della Borsa a Napoli Fonte foto: Consorzio di Bonifica Sannio Alifano