Riconversione e ristrutturazione dei vigneti: prorogati i termini per i contributi

Il Mipaaf ha comunicato la proroga dei termini al 31 maggio 2022 per l'accesso all'aiuto comunitario relativo alla campagna 2022-2023. A cura di Cica Bologna, Assistenza Tecnica e Servizi per lo Sviluppo delle Imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

vite-vigneto-viticoltura-vitivinicoltura-by-geert-huysman-adobe-stock-750x500.jpeg

Le attività agevolabili riguardano la riconversione varietale, la ristrutturazione e il miglioramento delle tecniche di gestione dei vigneti (Foto di archivio)
Fonte foto: © Geert Huysman - Adobe Stock

Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha comunicato la proroga dei termini al 31 maggio 2022 per l'accesso all'aiuto comunitario per la riconversione e ristrutturazione dei vigneti, campagna 2022-2023.

 

Beneficiano dell'aiuto le persone fisiche e giuridiche che conducono vigneti con varietà di uve da vino, nonché coloro che detengono autorizzazioni al reimpianto dei vigneti valide, ad esclusione delle autorizzazioni per nuovi impianti di cui all'articolo 64 del Regolamento.

 

Le attività agevolabili riguardano la riconversione varietale, la ristrutturazione e il miglioramento delle tecniche di gestione dei vigneti.

 

Il sostegno può essere erogato sotto forma di compensazione ai produttori, fino al 100%, per le perdite di reddito conseguenti all'esecuzione della misura, oppure di contributo ai costi di ristrutturazione e riconversione, con importi variabili.



Assistenza Tecnica e Servizi per lo Sviluppo delle Imprese nei seguenti settori:
Agricoltura, Progettazione e sviluppo, Finanziamenti pubblici agevolati, Organizzazione aziendale ed Energie rinnovabili
Visita il sito internet

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: C.I.C.A. Bologna

Autore:

Tag: viticoltura scadenze mipaaf vitivinicoltura vigneto

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 277.559 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner