EVENTO - Erasmus+ Smart Farming Innovation Brokers Project

La conferenza dedicata al progetto si terrà il prossimo 2 dicembre dalle 9:00 alle 15:30 all'Università di Padova

smart-farming-agricoltura-digitale-tecnologia-by-vittaya-25-adobe-stock-750x497.jpeg

Giovedì 2 dicembre 2021, Università di Padova, via 8 febbraio n 2, Padova, Palazzo Bo, primo piano, Archivio Antico
Fonte foto: © Vittaya_25 - Adobe Stock

Il 2 dicembre 2021 appuntamento all'Università di Padova: dalle 9:30 alle 15:30 si terrà la conferenza che verterà su "Erasmus+ Smart Farming Innovation Brokers Project".

L'obiettivo del progetto è quello di combinare l'approccio di innovation brokering in agricoltura con gli sforzi messi in atto dall'Unione Europea per l'attuazione degli hub per l'innovazione digitale, nell'ottica di aprire la strada a un nuovo metodo orientato all'innovazione digitale e tecnologico per gli operatori del settore agricolo.

Gli innovation broker sono mediatori dell'innovazione, ovvero persone o team di organizzazioni che, da una posizione di terzi relativamente imparziale, catalizzano l'innovazione riunendo diversi attori del mondo agricolo e dell'innovazione tecnologica facilitando l'interazione tra loro.

L'innovation brokering in ambito agricolo estende il tradizionale ruolo intermediario "uno a uno", tra ricercatori e agricoltori, a quello di un intermediario che crea e facilita le relazioni "molti a molti". Solitamente gli innovation broker, tra le altre funzioni, hanno quelle di analizzare il contesto e articolare la domanda, creare reti e facilitare l'interazione tra soggetti delle reti.

 

Programma

Ai saluti di benvenuto del presidente Cia-Agricoltori Italiani Padova, Roberto Betto, seguirà l'intervento del direttore nazionale Cia-Agricoltori Italiani, Claudia Merlino.

L'introduzione sarà a cura di Eleonora Di Maria, Dsea Università di Padova, si entrerà poi nel vivo dei lavori con Martin Hirt, Lko, Camera dell'Agricoltura Austriaca (Austria), che parlerà di "Akis, il sistema di conoscenza e innovazione in agricoltura: una prospettiva europea".

I "Processi di innovazione e trasformazione digitale nel settore agroalimentare" saranno al centro dell'intervento di Marco Bettiol, Dsea Università di Padova, mentre "L'ecosistema dell'innovazione digitale e la Dih Agrifood Platform" saranno il focus della relazione di Tomaz Zadravec, Itc (Slovenia).

Ivan Blazon, Act Grupa (Croazia), presenterà "Lo strumento di autovalutazione della consapevolezza digitale per gli agricoltori", mentre i "Nuovi schemi di cooperazione per i servizi di supporto all'innovazione nel settore agricolo" saranno illustrati da Riccardo Varotto Cia-Agricoltori Italiani Padova, a cui seguiranno i saluti conclusivi affidati a Luca Trivellato di Cia-Agricoltori Italiani Padova e Agia.

Il pomeriggio sarà dedicato alle buone pratiche di cooperazione per il supporto all'innovazione in agricoltura con Paolo Ruggiero di Image Line, Roberto Bandieri di Ruralset, Matteo Vanotti di xFarm e Andrea Cruciani di Agricolus. Spazio infine alle osservazioni conclusive di Gianmichele Passarini, presidente di Cia-Agricoltori Italiani Veneto.

Per iscriversi all'evento è necessario compilare questo form di registrazione


Scopri il programma in italiano e in inglese

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.887 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner