Psr, continua la corsa nel biennio di transizione

Pubblicato da Agea il livello di spesa raggiunto al 31 maggio 2021. Le regioni puntano a non andare in rischio di disimpegno automatico

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

banconote-arrotolate-soldi-euro-by-nmann77-adobe-stock-750x500.jpeg

Continua il rush dei Psr nelle regioni del Centro-Nord (Foto di archivio)
Fonte foto: © nmann77 - Adobe Stock

Agea ha pubblicato i dati relativi all'avanzamento di spesa (pubblica e quota Feasr) effettivamente sostenuta al 31 maggio 2021. Come sempre, focalizzando l'attenzione sulle regioni del Centro-Nord, è Bolzano a guidare con l'82,73% di avanzamento della dotazione complessiva, pari a 299,2 milioni di euro, segue il Veneto, con il 74,50% di avanzamento, con 870,9 milioni di euro già liquidati.
 
L'Emilia-Romagna agguanta il momentaneo terzo posto, con il 71,83% di progressione della spesa, pari a 843,5 milioni di euro, scavalcando di pochissimo la Valle d'Aosta, attualmente al 71,81% del proprio programma, avendo già erogato 98,3 milioni di euro.

Buona performance anche per Trento, che rimane però leggermente più sotto, con il 67,38% di avanzamento di spesa, pari a 200,5 milioni di euro già liquidati alle proprie aziende. Segue il Piemonte, con il 63,28% di spesa già pubblica già effettuata, pari a 682,7 milioni di euro liquidati, mentre a seguire c'è il Lazio, con il 61,17% di avanzamento, pari a 503 milioni di euro.

Subito dietro troviamo il Friuli, che con 177 milioni già erogati ha raggiunto il 60,83% del suo personale programma di sviluppo rurale, mentre appena sopra la soglia del 60% c'è la Lombardia (60,16%), con 687,4 milioni di euro. Più giù troviamo l'Umbria, con il 59,59% di progressione, pari a 553 milioni di euro erogati, e la Toscana, che ha raggiunto il 58,41% di avanzamento di spesa, con 554,5 milioni di euro liquidati.

Successivamente troviamo la Liguria, che ha effettuato pagamenti alle proprie aziende per 169,1 milioni di euro, equivalenti al 54,64% del proprio programma. Penultima posizione per l'Abruzzo, con il 48,33% di avanzamento di spesa, con 231,7 milioni di euro liquidati, mentre chiude la classifica del Centro-Nord la regione Marche, ancora troppo indietro, con il 44,33% di spesa realizzato, con un livello di spesa totale per 309 milioni di euro.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 261.750 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner