Psr Campania, aperti i bandi sulle misure a superficie

Riaperti i termini di presentazione delle domande anche per il biologico, le indennità compensative e le misure di imboschimento relative a misure di programmazioni precedenti il 2007, tutte da presentare entro il 17 maggio

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

campi-campo-paesaggio-agricolo-collina-agricoltura-veduta-dall-alto-campagna-fattoria-azienda-agricola-aziende-agricole-by-claudio-colombo-fotolia-1000x669.jpg

La Giunta regionale ha aggiornato gli elenchi delle zone soggette a vincoli naturali significativi, diversi dalle zone montane
Fonte foto: © Claudio colombo - Fotolia

La Direzione generale per le Politiche agricole della Regione Campania con il decreto n 107 del 12 aprile 2021 ha approvato i bandi e disposto l'apertura dei termini per la presentazione delle domande di sostegno e pagamento sul Programma di sviluppo rurale Campania 2014-2020 per le misure agroclimatico ambientali e per le indennità compensative.

Si tratta sia di domande di pagamento per la conferma degli impegni che di domande di nuova adesione ai regimi di aiuto, tutte sull'annualità 2021. Attualmente, come ovvio che sia, non è possibile stabilire gli importi a disposizione, a causa delle perduranti incertezze sul riparto del Fondo europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale tra i Psr italiani.

Di seguito le tipologie d'intervento e le sottomisure che sono state rese operative e per le quali è possibile presentare le domande di pagamento per la conferma degli impegni:
  • sottomisura 8.1 - tipologia d'intervento 8.1.1 "Imboschimento di superfici agricole e non agricole" per i premi a superficie
  • sottomisura 10.1.1  - tipologie d'intervento 10.1.1 "Produzione integrata", 10.1.2 "Operazioni agronomiche volte all'incremento della sostanza organica", 10.1.3 "Tecniche agroambientali anche connesse ad investimenti non produttivi", 10.1.4 "Coltivazione e sviluppo sostenibili di varietà vegetali autoctone minacciate di erosione genetica" e 10.1.5 "Allevamento e sviluppo sostenibili delle razze animali autoctone minacciate di abbandono";
  •  tipologia d'intervento 11.1.1 "Conversione delle aziende agricole ai sistemi di agricoltura biologica";
  • misura 13  - tipologie d'intervento 13.1.1 "Pagamento compensativo per zone montane", 13.2.1 "Pagamento compensativo per le zone soggette a vincoli naturali" e 13.3.1 "Indennità compensativa per le zone con vincoli specifici";
  • misura 14 - sottomisura 14.1 "Pagamenti per il benessere degli animali";
  • sottomisura 15.1 tipologia d'intervento 15.1.1 - "Pagamento per impegni silvo-ambientali e impegni in materia di clima".
Ecco invece le tipologie d'intervento e le sottomisure sulle quali è possibile presentare le domande di sostegno e pagamento per le nuove adesioni ai regimi di aiuto:
  • sottomisura 10.1 - tipologie d'intervento 10.1.1 "Produzione integrata", 10.1.2 "Operazioni agronomiche volte all'incremento della sostanza organica", 10.1.3 "Tecniche agroambientali anche connesse ad investimenti non produttivi"  - ma limitatamente all' l'azione 10.1.3.2. - e 10.1.5 "Allevamento e sviluppo sostenibili delle razze animali autoctone minacciate di abbandono"
  • sottomisura 11.1 - tipologia d'intervento 11.1.1 "Conversione delle aziende agricole ai sistemi di agricoltura biologica"
  • misura 13  - tipologie d'intervento 13.1.1 "Pagamento compensativo per zone montane", 13.2.1 "Pagamento compensativo per le zone soggette a vincoli naturali" e 13.3.1 "Indennità compensativa per le zone con vincoli specifici".
Contestualmente è stata disposta l'apertura dei termini di presentazione delle domande di pagamento - anno 2021 - per le misure di imboschimento delle programmazioni antecedenti il 2007 (regolamento Cee 2080/92 e regolamento (Ce) 1257/99 - misura h) e della misura 221 "Imboschimento di terreni agricoli" - sezione a superficie.
 

Termini per la presentazione delle domande

Il 17 maggio 2021 è il termine ultimo per il rilascio nel portale Sian delle domande iniziali; la presentazione delle domande oltre questo termine comporta per ogni giorno lavorativo di ritardo una riduzione pari all'1% dell'importo al quale il beneficiario avrebbe avuto diritto se avesse inoltrato la domanda in tempo utile. Le domande iniziali pervenute oltre il termine del 11 giugno 2021 sono irricevibili.

Il 31 maggio 2021 è invece il termine ultimo per la presentazione delle domande di modifica; la presentazione di una domanda di modifica oltre questo termine comporta una riduzione dell'1% per giorno lavorativo di ritardo sino al 11 giugno 2021. Le domande di modifica pervenute oltre il termine dell' 11 giugno 2021 sono irricevibili.
 

Ecco le nuove aree soggette a vincoli naturali non montani

Con delibera di Giunta n 147 del 7 aprile 2021 la Regione Campania ha preso atto della modifica del Psr Campania - versione 9.2 - approvata dalla Commissione europea con decisione n C (2021) 2093 del 24 marzo 2021. Tale versione del Programma tra l'altro ha introdotto la nuova delimitazione delle aree con vincoli naturali significativi diversi dalla montagna - di cui all'articolo 32 comma 1, lettera b) del regolamento (Ue) n 1305/2013 - e gli elenchi delle aree interessate così come individuate dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali con decreto n 6277 dell'8 giugno 2020.

Sono state di conseguenza modificate le parti attinenti del Programma (capitolo 8.1, scheda della misura 13 e allegato I). Di seguito gli elenchi aggiornati dei territori comunali a vario titolo coinvolti nella individuazione del diritto al regime di aiuto previsto dalla tipologia d'intervento 13.2.1

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Campania

Autore:

Tag: biologico ambiente sviluppo rurale bandi Psr agricoltura integrata

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.251 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner