Autochtona, nuova formula per il 2020

Il premio Autochtona Award e un ricco banco di assaggio con etichette provenienti da tutta Italia saranno al centro della 17° edizione del Forum dei vitigni autoctoni. L'evento, che si terrà a Fiera Bolzano il 19 e 20 ottobre prossimi, si svolgerà dal vivo, in assoluta sicurezza

autochtona-2020.jpg

Autochtona si terrà il 19 e 20 ottobre 2020

Un'edizione completamente rinnovata con un focus dedicato agli Autochtona Award, i premi che valorizzano i migliori vini autoctoni italiani. Il 19 e 20 ottobre 2020 Fiera Bolzano ospiterà la 17° edizione di Autochtona e proprio in questi giorni si sta completando il panel di giurati, sia italiani che internazionali, chiamati a degustare per due giorni le molteplici e differenti interpretazioni che tanti piccoli produttori donano al patrimonio ampelografico autoctono italiano.

Una formula, già di successo, rinnovata per andare incontro alle nuove norme di sicurezza introdotte a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Ed è così che, per due giorni, a Bolzano si riuniranno esperti degustatori appartenenti alla critica enologica italiana e internazionale per valutare le numerose etichette che interpretano l'universo dei vini autoctoni italiani, composto da vitigni diffusi lungo tutto lo stivale così come da varietà che hanno trovato dimora solo in piccoli e specifici areali.

Una giuria di stelle agli Autochtona Award 2020

Mario Busso (Vini Buoni d'Italia), Giuseppe Carrus (Gambero Rosso), Elio Ghisalberti (l'Espresso), Fabio Giavedoni (Slow Wine), Christine Mayr (Vitae-Ais), Alessandra Piubello (I Vini di Veronelli) e Riccardo Viscardi (Doctor Wine) sono i nomi dei degustatori delle guide ai vini italiani che faranno parte di una giuria internazionale, con il compito di assegnare i premi durante le due sessioni di degustazione.
La giuria sarà inoltre arricchita da critici e wine writer dall'Italia e dall'estero e vedrà la partecipazione di giornalisti, ormai di casa a Bolzano, come Leila Salimbeni (coordinatrice editoriale di Spirito diVino), Pierluigi Gorgoni (coordinatore degli Autochtona Award) e Alessandro Franceschini (segretario Autochtona Award).

Dopo le selezioni di lunedì 19 ottobre, rigorosamente alla cieca, martedì 20 i giurati degusteranno nuovamente i vini finalisti per assegnare gli Autochtona Award nelle storiche categorie che da sempre contraddistinguono questo premio: "Miglior vino bianco", "Miglior vino rosato", "Miglior vino rosso", "Migliori bollicine", "Miglior vino dolce" ai quali si aggiungono le menzioni speciali tradizionalmente assegnate nell'ambito della manifestazione.

Anche quest'anno, inoltre, torna Tasting Lagrein, il premio riservato ai vini prodotti con questo vitigno autoctono a bacca rossa - organizzato in collaborazione con il Consorzio vini Alto Adige - che decreterà il vincitore per ciascuna delle tre versioni "Rosé", "Classico" e "Riserva".

I lavori della giuria, quest'anno, non si svolgeranno a porte chiuse: le telecamere e i canali social di Fiera Bolzano consentiranno di unire il fisico con il virtuale, entrando nelle sale di degustazione per trasmettere live alcuni momenti del lavoro dei degustatori, condividendo a fine giornata riflessioni e spunti sui vini e le tipologie degustate. Anche la cerimonia di premiazione potrà essere seguita in modo digitale.

Tutti i vini degustati dai giurati, infine, animeranno nei due giorni di fiera quello che sarà il più grande banco di assaggio d'Italia dedicato ai vini da vitigni autoctoni. Si troverà nei padiglioni di Fiera Bolzano, all'interno di uno spazio studiato e organizzato in sicurezza e gestito esclusivamente da personale di servizio, senza la presenza fisica dei produttori, all'interno del quale si accederà solo dopo essersi registrati online in modo da mantenere un preciso controllo degli ingressi.

Scopri i dettagli di Autochtona 2020

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.870 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner