Agrotecnici, da domani le domande per gli esami abilitanti

Domani martedì 19 maggio 2020, sulla Gazzetta ufficiale, serie speciale concorsi, l'ordinanza del Miur. L'ultimo giorno utile per presentare la domanda è il 18 giugno prossimo

agricoltura-campi-campo-gilallo-colline-by-taiga-fotolia-750.jpeg

Domande entro il 18 giugno 2020
Fonte foto: © Taiga - Fotolia

Sarà pubblicata domani martedì 19 maggio 2020, sulla Gazzetta ufficiale, serie speciale concorsi, l'ordinanza del Miur che indice la sessione annuale degli esami di Stato abilitanti alla professione di agrotecnico e di agrotecnico laureato: da quel momento vi saranno trenta giorni per presentare domanda (l'ultimo giorno utile è pertanto giovedì 18 giugno 2020).

Le domande devono essere spedite con raccomandata (farà fede il timbro postale) al Centro unico di raccolta posto presso l'Ufficio di presidenza del Collegio nazionale (Poste succursale n 1 - 47122 Forlì) oppure possono anche essere inviate a mezzo Pec, Posta elettronica certificata, al seguente indirizzo: agrotecnici@pecagrotecnici.it

Possono accedere all'esame di stato abilitante (e, successivamente alla professione) i soggetti in possesso:

1. Di una laurea magistrale in una delle classi idonee (vedi elenco allegato) dei settori agrario; forestale; ambientale, naturalistico, zootecnico; biotecnologico agrario e veterinario; biologico della nutrizione umana; chimico; dell'architettura del paesaggio; dell'ingegneria ambientale; dell'economia e dell'economia ambientale (come da elenco allegato).

2. Di una laurea specialistica - Ls (Dm n 509/1999) di una delle classi indicate per le lauree magistrali nonché altre equipollenti o di identico valore formativo (come da elenco allegato).

3. Di una laurea quadriennale o quinquennale "vecchio ordinamento" (ante Dm n 509/1999) relativa ad una delle classi indicate per le lauree magistrali nonché altre equipollenti (come da elenco allegato).

4. Di una laurea di primo livello (triennale) nelle classi di Biotecnologia; Ingegneria civile ed ambientale; Scienze dell'economia e Scienze della gestione aziendale; Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistica; Scienze agrarie e Scienze alimentari; Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura; Scienze zootecniche e delle produzioni ambientali nonché altre equipollenti o di identico valore formativo (come da elenco allegato).

5. Di un diploma universitario equivalente ad una delle lauree di primo livello di cui al punto precedente, nonché altri diplomi universitari non tabellati con pari identicità formativa (come da elenco allegato).

6. Di un diploma in agraria di scuola secondaria superiore di "agrotecnico" oppure di "perito agrario" oppure di tecnico nel settore "Servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale" oppure di tecnico in "Agraria, agroalimentare e agroindustria"; in entrambi i casi unito a 18 mesi di praticantato professionale certificato ovvero un percorso formativo equivalente.

Dalle ore 9.30 di martedì 19 maggio 2020, i modelli delle domande, distinti per titolo di studio, saranno scaricabili dal sito internet oppure dal profilo Facebook o Twitter.

Informazioni dirette si possono richiedere ai n 0543 720908 oppure 06 68134383 oppure tramite e-mail a: agrotecnici@agrotecnici.it.

Sempre nel sito sono indicati i numeri telefonici dedicati per ottenere informazioni sugli esami, sempre possibili anche inviando una e-mail ad agrotecnici@agrotecnici.it.

Anche la rete dei Collegi provinciali degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati è mobilitata per fornire informazioni ai richiedenti.

Le prove d'esame si svolgeranno nel mese di novembre 2020 e ad esse potranno parteciparvi, come già ricordato, coloro i quali hanno presentato domanda entro il 18 giugno 2020.

L'Albo degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati negli ultimi otto anni (2012-2019) è il primo nel suo settore come numero di candidati agli esami abilitanti.

Scarica l'allegato

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 228.836 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner