Covid-19, la Puglia si muove per allevatori e florovivaismo

La Giunta stanzia un milione per gli allevatori e due milioni per il florovivaismo. Approvata in Consiglio regionale anche la proposta di legge per ulteriori aiuti da due milioni al settore zootecnico

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

allevamento-bovini-vacche-latte-fonte-barbara-righini-agronotizie.jpg

Sugli allevatori due provvedimenti diversi da Giunta e Consiglio
Fonte foto: © Barbara Righini - AgroNotizie

La Regione Puglia ha adottato lo scorso 30 aprile due rilevanti provvedimenti a sostegno dei settori lattiero-caseario e florovivaistico, tra i più colpiti dalle misure di contenimento del Covid-19. Si tratta di due delibere di Giunta regionale che la Puglia ha approvato per far fronte alle difficoltà di due tra i settori maggiormente vessati dalla crisi congiunturale. E ieri l'aula del Consiglio regionale ha approvato la proposta di legge per un aiuto ad allevatori e caseifici. Resta da capire come si coniugherà con la delibera di giunta approvata il 30 aprile.
 

Giunta, un milione agli allevatori, due ai floricoltori

"Abbiamo approvato in Giunta due delibere per costituire un Fondo di 2 milioni di euro da destinare agli indennizzi dei floricoltori che hanno dovuto interrare il proprio raccolto e un altro Fondo da un milione di euro destinato agli allevatori che hanno subito riduzioni sensibili nei conferimenti del proprio latte ai caseifici" ha commentato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

“In attesa che trovino piena attuazione i provvedimenti nazionali ed europei, che possano dare iniezioni di liquidità alle nostre imprese – ha inoltre aggiunto il presidente Emiliano - la Regione Puglia ha recepito le indicazioni emerse nelle tante occasioni di confronto con associazioni e tecnici decidendo di sostenere direttamente questi due cruciali settori".

"L’istituzione dei due Fondi
- ha concluso Emiliano - ci consente di intervenire con misure ad hoc per sostenere le due filiere e sopperire alle gravi perdite subite degli operatori”.

"I nostri Uffici - fa sapere il direttore del Dipartimento regionale Agricoltura, Gianluca Nardone - provvederanno a definire le regole applicative in maniera conforme alle regole di utilizzo dei Fondi di Sviluppo e Coesione e della normativa sugli aiuti di Stato. Naturalmente il tutto sarà svolto nell'ottica della massima semplificazione per assicurare un celere trasferimento delle risorse ai beneficiari".
 

Consiglio regionale, 2 milioni per allevatori e caseifici

AgroNotizie aveva registrato qualche giorno fa che in Puglia vi sono due provvedimenti distinti che sono puntati sullo stesso regime di aiuto in favore in particolare degli allevatori. Tra questi la proposta di legge a firma del consigliere Domenico Damascelli, che è stata approvata all'unanimità ieri in via definitiva ieri dall'Aula del consiglio regionale della Puglia.

"Con il testo di legge varato oggi stanziamo un contributo di 2 milioni di euro per sostenere gli allevatori - afferma Damascelli - in ragione dei minori quantitativi di latte conferiti, e i trasformatori che ritirano latte dai produttori del territorio regionale agli stessi prezzi praticati prima dell’emergenza sanitaria Covid-19".

"È prevista inoltre la possibilità di conferire il siero di latte agli impianti di biogas, per un'ulteriore forma di ritorno energetico
- conclude Damascelli, che sottolinea come - Quello di oggi è un risultato importante, frutto di un percorso di confronto e condivisione con i rappresentanti delle categorie interessate, che raccoglie le esigenze principali dell'intera filiera del latte”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Puglia

Autore:

Tag: allevamento vivaismo zootecnia

Temi caldi: Coronavirus

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 238.922 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner