Philip Morris Innovation day: vincono Agrorobotica, E-4E e Bluetentacles

Più di 60 startup e piccole medie imprese hanno partecipato alla call for innovation "BeLeaf: Be The Future", lanciata da Philip Morris Italia con Digital Magics

vincitori-call-for-innovation-fonte-philip-morris.jpg

I vincitori della call for innovation. Da sinistra: Andrea Sozzi Sabini, Ceo Agrorobotica Cesare Trippella, direttore divisione tabacco Eu, Philip Morris Italia, Marco Hannappel, amministratore delegato Philip Morris Italia, Mauro Papagni, R&D E4-E, Marco Bezzi, Ceo Bluetentacles

Agrorobotica, E-4E e Bluetentacles. Ecco le le startup vincitrici del Philip Morris Innovation day, giornata di chiusura della call for innovation "BeLeaf: be the future" lanciata da Philip Morris Italia in collaborazione con Digital Magics.
Aperta lo scorso ottobre, la call for innovation ha l'obiettivo di offrire a startup e piccole medie imprese la possibilità di sviluppare prodotti e processi in grado di portare innovazione nell'ambito dell'Agritech e nella filiera di lavorazione del tabacco, fornendo supporto decisionale agli agricoltori nella gestione della coltivazione.

"Il mondo evolve e nel nostro ruolo di principali acquirenti di tabacco grezzo in Italia abbiamo deciso di essere al fianco delle oltre mille imprese che collaborano con noi in questa importantissima filiera per promuovere progetti innovativi - ha commentato Marco Hannappel, Ad di Philip Morris Italia -. Tutti i partecipanti hanno portato idee e progettualità di altissimo livello e non vediamo l'ora di iniziare la fase di co-design con i tre vincitori".

In occasione dell'Innovation day, le dodici startup finaliste (Agridatalog, Agrorobotica, Bluetentacles, E-4E, EZ Lab, Horta, Keethings, Ono, Soonapse, TokenFarm, Wenda e X-Next), selezionate fra le oltre 60 che hanno inviato la propria candidatura alla piattaforma dedicata "BeLeaf: be the future", hanno presentato i loro progetti a una giuria di esperti, che ha premiato quelli più innovativi. Tra i requisiti per la vittoria, ai partecipanti era richiesto di presentare progetti che implicassero: processi di digitalizzazione dell'industria tabacchicola e tecnologie per la raccolta dei dati, strumenti per promuovere pratiche agricole sostenibili, monitorare la produzione di tabacco in tutte le sue fasi, fino ad attività di formazione avanzata per l'utilizzo di tecniche agricole innovative. 

"Siamo soddisfatti del risultato ottenuto da questa call for innovation e di aver potuto collaborare con Philip Morris Italia nella ricerca di nuovi progetti - ha affermato Marco Gay, amministratore delegato di Digital Magics -. Abbiamo iniziato un percorso comune che sarà in grado di cogliere la grande trasformazione che sta interessando i processi agricoli e la filiera tabacchicola. La sinergia e la collaborazione fra Philip Morris Italia e le startup vincitrici porterà valore e opportunità per entrambi".

Agrorobotica è una startup che si occupa di precision agriculture e farming management. Il loro prodotto di punta è Spyfly, una trappola robotica in grado di attrarre catturare e riconoscere i parassiti dannosi alle colture. La startup E4-E, invece è attiva nello sviluppo, produzione e vendita di prodotti sistemi e servizi ecologici e sostenibili per il risparmio energetico; mentre Bluetentacles supporta gli agricoltori a produrre meglio utilizzando meno risorse idriche attraverso strumenti come la fertirrigazione intelligente e il controllo di malattie grazie all'intelligenza artificiale.

Agrorobotica, E-4E e Bluetentacles saranno, dunque, le startup che avranno accesso al programma di co-design, un'ulteriore fase del progetto della durata di cinque settimane, con l'obiettivo di sviluppare un'iniziativa congiunta, in collaborazione con Philip Morris Italia e Digital Magics, attraverso una serie di incontri di lavoro nel Leaf innovation hub di Philip Morris Italia a Bastia Umbra e negli uffici di Roma e Milano.

Le due società metteranno a disposizione delle startup scelte il proprio know-how con l'obiettivo di creare un percorso d'integrazione tra il progetto proposto durante la call for innovation e le specificità di Philip Morris Italia. Al termine della fase di co-design, le soluzioni emerse nei tavoli di lavoro verranno valutate e si potrà così creare l'opportunità di partnership commerciali e tecnologiche tra Philip Morris Italia e le società selezionate.

Tag: premi startup

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 218.191 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner