Bologna Award 2019, il premio va a Raj Patel

Si è conclusa la quarta edizione con l'assegnazione del riconoscimento al docente dell'Università del Texas di Austin per aver sostenuto il diritto dei cittadini di tutto il mondo ad alimentarsi in modo sano e salutare

raj-patel-premiato-a-fico-bologna-award-2019-fonte-bologna-award.jpg

Il vincitore Raj Patel durante la premiazione

Si è conclusa la quarta edizione del Bologna Award, promossa con la partnership tecnica della Fao, e che ha visto la premiazione di Raj Patel, docente all'Università del Texas di Austin, scrittore e attivista da molti anni impegnato sui temi dell'accesso al cibo e dello sviluppo sostenibile.

Il premio 2019 per la cultura della sostenibilità, istituito dal Centro agroalimentare di Bologna con Fondazione Fico, è stato assegnato da una giuria di oltre 50 esperti italiani e internazionali, presieduta dall'agroeconomista Andrea Segrè.
"L'award intende premiare le articolate analisi condotte da Raj Patel sulle sfide che il mondo moderno deve affrontare e le riflessioni sull'innovativa visione del Green new deal, che rappresenta una risposta concreta agli Obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dalle Nazioni unite" ha affermato Segrè.

Il premio è stato conferito al docente per aver sostenuto il diritto dei cittadini di tutto il mondo ad alimentarsi in modo sano e salutare, anche alla luce della crisi alimentare che colpisce molte regioni del mondo ed è destinata ad aggravarsi con le conseguenze dei cambiamenti climatici.

"L'attuale sistema alimentare sta distruggendo il pianeta - ha affermato Raj Patel, dichiarandosi onorato dell'assegnazione del riconoscimento - Quasi un quarto dei gas serra antropogenici sono determinati dal modo in cui mangiamo ed è impossibile affrontare i cambiamenti climatici senza trasformare l'agricoltura. Per questo il Green new deal punta a un sistema alimentare più sostenibile, capace di garantire l'accesso universale al cibo sano".

E con Raj Patel il Festival ha premiato altri due "ambasciatori" di sostenibilità con il City of food master, riconoscimento ideato per valorizzare i comunicatori di buone pratiche per l'educazione alimentare e ambientale: la divulgatrice Eliana Liotta, premiata per la comunicazione dei valori legati alla dieta mediterranea, e il giornalista Riccardo Iacona, autore e conduttore di Presa Diretta su Rai3, per la sensibilizzazione del programma sul tema della sostenibilità.

Aspetto peculiare di Bologna Award è che i vincitori, sin dal momento dell'accettazione, si impegnano a conferire il valore del premio in favore di progetti e iniziative di settore sostenibili, durevoli e/o solidali, affinché la ricerca possa ulteriormente progredire e moltiplicare circoli virtuosi sul pianeta.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.876 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner