Psr Campania, subito finanziabili 16 progetti nell'agroindustria

Con decreto del direttore generale alle Politiche agricole, Filippo Diasco, le aziende saranno raggiunte dall'aiuto della tipologia d'intervento 4.2.1 pur in costanza di una graduatoria provvisoria "per garantire la qualità del progetto"

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

banconote-soldi-euro-by-wolfilser-fotolia-750.jpeg

Pronte le nuove linee guida per la ragionevolezza delle spese tecniche
Fonte foto: © Wolfilser - Fotolia

Mentre in Campania prende forza l'esigenza di riprogrammare il Programma di sviluppo rurale 2014-2020 anche ricorrendo alla procedura scritta con Bruxelles, atteso che sarà necessaria anche la rimodulazione degli obiettivi e finanziaria, arrivano due buone notizie: sembra proprio che non ci sarà overbooking nella graduatoria dell'ultimo bando della tipologia d'intervento 4.2.1 "Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroindustriali". Anzi, potrebbero rendersi disponibili preziose risorse da riprogrammare sotto la misura 4. Inoltre, sarà pubblicato nelle prossime ore il decreto dirigenziale inerente "la ragionevolezza delle spese tecniche" per la misura 4.1.1 "Sostegno a investimenti nelle aziende agricole" e il Progetto integrato giovani e che va a sostituire le norme già annullate dal Tar Campania.
 

Bando agroindustria, tutte le novità

Il bando per l'agroindustria era stato approvato con Decreto dirigenziale regionale n 207 del 5 luglio 2018, ed in sede di approvazione della graduatoria regionale provvisoria, la Regione Campania - con il decreto dirigenziale n 180 del 15 ottobre 2019, in corso di pubblicazione sul Bollettino ufficiale regionale - ha approvato la graduatoria regionale provvisoria e l'elenco delle domande immediatamente finanziabili del bando di attuazione.

Le domande di sostegno ammissibili a finanziamento sono in totale 46 e per un valore complessivo di circa 31,6 milioni di euro. Le domande che invece risultano immediatamente finanziabili sono 16 - hanno riportato un punteggio non inferiore a 76 - e hanno un valore complessivo di circa 14,1 milioni di euro, pari al 41% della dotazione complessiva del bando che ammonta ad oltre 34,3 milioni.

Il direttore generale per le Politiche agricole, Filippo Diasco, che ha firmato il decreto, ha giustificato l'immediata finanziabilità dei primi 16 classificati "per garantire la qualità del progetto". Il tutto sulla base della dotazione finanziaria del bando e stante una valutazione del rischio connessa ai ricorsi.

Pertanto, una volta resa definitiva la graduatoria, ed inclusi i beneficiari oltre il sedicesimo classificato, ed a meno della riammissione di qualcuno dei progetti attualmente giudicati non ammissibili, il bando dovrebbe generare comunque economie di gestione per complessivi 2,7 milioni di euro, denari che potrebbero entrare nel capitolo della riprogrammazione dei fondi in capo a tipologie d'intervento delle medesima misura.
 

Pronte le norme sulle spese tecniche

La Regione Campania - con decreto dirigenziale n 181 del 16 ottobre 2019 in corso di pubblicazione sul Bollettino ufficiale regionale ha approvato il documento "Linee guida per la ragionevolezza delle spese tecniche" come già elaborato con Drd n 48 del 20.2.2018 (che ha sostituito quello n 34 del 2.2.2018) e n 374 del 27.9.2018 ed ha stabilito di utilizzare l'applicativo di calcolo per i costi massimi di riferimento per le spese tecniche, limitatamente alle istanze a valere sulle tipologie di intervento 4.1.1 "Sostegno a investimenti nelle aziende agricole" e Progetto Integrato Giovani. L'applicativo è disponibile per il download sul sito dell'assessorato nelle pagine dedicate alle Tipologie 411 e Progetto integrato giovani, nella sezione tematica dedicata al Psr.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: agroalimentare finanziamenti per l'agricoltura bandi Psr politiche regionali

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.712 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner