L'innovazione si dà appuntamento al World Agri-Tech

Agricoltura di precisione, digital farming, ma anche miglioramento genetico delle colture e nuovi agrofarmaci. Tutto questo al World Agri-Tech di Londra, una opportunità per aziende e startup

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

world-agri-tech-2019-750x500.jpg

Un momento della scorsa edizione del World Agri-Tech
Fonte foto: World Agri-Tech

L'innovazione è di casa al World Agri-Tech Innovation Summit, l'evento che si tiene tutti gli anni a Londra e a San Francisco e che raccoglie aziende, fondi di investimento, startup e operatori del settore da tutto il mondo. AgroNotizie, partner dell'evento, sarà a Londra il 15 e 16 ottobre prossimi per raccontare le innovazioni più interessanti che corporation, startup e istituti di ricerca hanno messo a punto.

Il summit di Londra è l'occasione giusta sia per rimanere aggiornati sugli ultimi sviluppi del settore, grazie alle numerose conferenze e workshop, sia per entrare in contatto con le realtà più innovative oggi sul mercato. Guardando alle startup infatti, nella due giorni londinese il palco verrà lasciato a diversi team creativi che esporranno alla platea, fatta di aziende e investitori, le loro idee innovative. E come abbiamo scritto in questo articolo ci saranno anche due competizioni tra startup per decretare quelle più convincenti, il Tesco Agri T-Jam e il World Agri-Tech Pitch Day.

Guardando invece al denso programma di conferenze il filo conduttore è certamente l'innovazione al servizio della produttività e della sostenibilità, sotto tutti i punti di vista. Si parlerà di utilizzo di satelliti per monitorare le colture e guidare i mezzi in campo durante la mattina del 15 ottobre. Mentre nel pomeriggio si discuterà di agrofarmaci di origine biologica, un settore di mercato sempre più promettente.

Il 16 ottobre invece si approfondirà il tema dell'automazione nel settore agricolo, dai robot che operano in autonomia in campo fino ad arrivare ai trattori smart. Si proseguirà poi discutendo di sensori, device Iot fino ad arrivare alle potenzialità della blockchain. Spazio poi alle innovazioni per rendere le filiere produttive sempre più smart ed efficienti.
 
Il pomeriggio del 15 ottobre si terrà una sessione con sedici tavole rotonde tra cui scegliere
Il pomeriggio del 15 ottobre si terrà una sessione con sedici tavole rotonde tra cui scegliere

Sul palco si alterneranno relatori di alto livello. Ci saranno Brett Begemann, coo di Bayer CropScience, Abe Hughes, general manager agriculture division di Trimble, Alexander Wiegelmann, vp M&A & head of transactions di Kws. E poi Jacqui Campbell, strategic technology head di Syngenta, Chris Rhodes, director global fuse business development di Agco e Mathias Muller, director open innovation, technology acquisition & licencing di Corteva.

A parlare di digital farming ci saranno Stefan Furnsinn, svp di Yara, Tobias Menne, global head of digital farming di BASF e Gunnar Zinkhahn, executive director di Baywa. Per le startup in cerca di investitori ci saranno poi tanti rappresentanti di fondi di investimento. Qualche nome? Cultivian sandbox ventures, Finistere ventures, Five seasons ventures, Anterra capital, Adm capital e Capagro.

Ai lettori di AgroNotizie è riservato uno sconto di 300 sterline sul biglietto di ingresso valido fino al 14 ottobre. Clicca su questo link per registrati e prima di procedere con il pagamento inserisci il codice AGRN300 per poter usufruire della riduzione.

World Agri-Tech London 2019