Dop e Igp, il Mipaaft lancia il primo portale delle denominazioni

Il meglio dell'Italia agroalimentare in un sito e in un'app per 823 pagine ricche di eccellenze

Tommaso Tetro di Tommaso Tetro

agroalimentare-ristorazione-gastronomia-turismo-enogastronomico-by-marzia-giacobbe-fotolia-750.jpeg

E' stato lanciato anche il 'Progetto turismi', un piano articolato che va dai trasporti agli investimenti, dalle offerte alle piattaforme informatiche
Fonte foto: © Marzia Giacobbe - Fotolia

Nasce il primo portale web istituzionale dedicato alle denominazioni Dop e Igp. Sono ben 823 pagine, una per ogni denominazione. Un patrimonio informativo disponibile online (dopigp.politicheagricole.it) per i cittadini che il ministero delle Politiche agricole ha presentato all'Enit e che sarà operativo dal primo agosto prossimo.

"I prodotti Dop e Igp - ha osservato il ministro Gian Marco Centinaio - rappresentano uno strumento di tutela delle eccellenze italiane e delle produzioni legate al territorio ma anche un'attrattiva per il settore turistico con importanti ricadute sull'economia locale. Lo sviluppo del territorio è sempre più connesso a quelle che sono le sue tipicità. Dobbiamo continuare a lavorare sulla promozione, l'innovazione e la tutela, e unire i prodotti agroalimentari al turismo, celebrando così il made in Italy nel mondo".

Oltre al sito web sarà presto disponibile anche un'app dedicata. All'interno tutti i prodotti Dop del nostro paese: 299 prodotti agroalimentari, 524 vini, con specifiche sulle caratteristiche, metodi di produzione e aree geografiche di nascita. Secondo il ministero si tratta di "un progetto innovativo, per target (mette insieme consumatori, turisti, operatori economici), per le tematiche (valorizzazione, educazione, nuove tecnologie), per l'approccio (condotte survey dedicate per raccogliere le esigenze degli operatori) e per le informazioni (il patrimonio dei disciplinari reso fruibile ad un vasto pubblico)".

"Il mondo oggi chiede informazione attraverso la rete - ha proseguito Centinaio - ed è in questa direzione che ci dobbiamo muovere, per cogliere appieno il potenziale che offre il digitale. Questo portale può contribuire a rafforzare l'immagine delle Dop e delle Igp e attrarre visitatori che vogliono mangiare, bere, vivere ciò che offrono i nostri territori".

A distanza di poche ore, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha lanciato il 'Progetto turismi', un piano articolato che va dai trasporti agli investimenti, dalle offerte alle piattaforme informatiche, proprio come quella sulle Dop e Igp. Il nome scritto e scandito al plurale, viene spiegato così: "L'Italia rispetto ad altri paesi offre lungo tutto il territorio nazionale una ricca varietà di esperienze turistiche". Inoltre Conte ha annunciato che sempre Centinaio, insieme con l'Enit, sta mettendo a punto una grande piattaforma digitale che conterrà tutte le offerte integrate dei percorsi turistici che siamo in grado di offrire, dal cicloturismo a quello alpino, dal turismo 'dolce' ai percorsi enogastronomici.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare internet made in italy app per l'agricoltura marchi di tutela

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.359 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner