Acquaponica, l'ecosistema autosufficiente a Novel Farm

Rese elevate e minor impatto ambientale tra i vantaggi di questo esempio di produzione circolare e integrata di cibo che sarà protagonista a Pordenone Fiere il 13 e 14 febbraio 2019

novel-farm-2019-sito-logo.jpg

Pordenone, 13 e 14 febbraio 2019

Si parlerà di acquaponica i prossimi 13 e 14 febbraio alla Fiera di Pordenone dove si terranno due manifestazioni con i rappresentanti internazionali del mondo dell'acquacoltura e pesca sostenibile (Aqua Farm) e delle coltivazioni fuorisuolo e agritech (Novel Farm).

L'acquaponica è un tema trasversale che risponde alla necessità di trovare modi sostenibili di produrre cibo; si tratta di un sistema di produzione integrata che, basandosi sui principi di economia circolare e su metodologie di simbiosi industriale, permette la riduzione degli impatti ambientali del settore agroalimentare e rese elevate. Questa metodologia prevede la coltivazione di ortaggi senza l'utilizzo di terreno e con un consumo idrico ridotto, che può raggiungere il 90% in meno rispetto alle pratiche agricole tradizionali, riciclando l'acqua carica di reflui organici, nutrimento per i vegetali, provenienti da allevamenti ittici. Il ciclo viene reso ancora più virtuoso utilizzando, per l'allevamento dei pesci, mangimi ottenuti da insetti e alghe, anche questi presenti nel sistema. Le alghe infatti vivono nell'acqua e ne estraggono il necessario nutrimento, mentre gli insetti mangiano gli scarti delle produzioni vegetali.

La produzione di energia necessaria a far funzionare l'impianto di acquaponica può essere generata interamente all'interno del sistema, bruciando il biogas ottenuto dagli scarti di produzione. Stiamo parlando quindi di un sistema sempre più autosufficiente e circolare, sostenibile per l'ambiente e l'economia.

Un'intera sessione di conferenze, organizzata a Novel Farm con la collaborazione dell'Università Ca' Foscari di Venezia, racconterà i progetti che grazie a finanziamenti europei sono stati realizzati e si stanno ancora portando avanti con partenariati accademici e aziende produttive in diversi Stati europei. Blugrass ne è un esempio: il progetto Interreg Italia-Slovenia ha il compito di sensibilizzare gli stakeholder evidenziando i vantaggi per allevatori e agricoltori e ha portato alla realizzazione di due impianti pilota inaugurati nel 2018 nei due Stati.

L'Università di Pisa illustrerà il progetto Simtap, selezionato nell'ambito della call Eu-Prima Innovation, e spiegherà il funzionamento e i vantaggi di un sistema multitrofico integrato per la produzione sostenibile di cibo attraverso anche il riciclo delle acque reflue.
Durante la sessione si parlerà anche di aspetti commerciali e di sviluppo degli impianti su scala industriale.

L'appuntamento è quindi il 13 febbraio dalle ore 15.30 a Novel Farm, padiglione 4 di Pordenone Fiere.

Ingresso e partecipazione sono gratuiti previa registrazione sul sito dell'evento.
Nell'ambito di Novel Farm si terrà inoltre la premiazione dei vincitori del concorso internazionale UrbanFarm 2019, organizzato dall'Università di Bologna.

AgroNotizie è media partner dell'evento

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.260 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner