Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Finanziare l'innovazione, Elaisian fa il pieno col crowdfunding

Elaisian, startup specializzata in olivicoltura di precisione, ha finanziato la sua crescita attraverso il crowdfunding, uno strumento ancora poco conosciuto in Italia

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

fondatori-elaisian.jpg

Giovanni Di Mambro e Damiano Angelici, fondatori di Elaisian
Fonte foto: Elaisian

Ottantamila euro in 24 ore. E' questo il traguardo raggiunto da Elaisian, una startup italiana specializzata in olivicoltura di precisione. La società, nata nel 2016 e accelerata da Startupbootcamp FoodTech, ha lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd per raccogliere denaro tra privati cittadini e aziende. In un giorno ha raggiunto l'obiettivo minimo di 80mila euro e ora continua a salire. Una forma alternativa di finanziamento che servirà ad Elaisian per crescere e offrire un miglior servizio ai propri clienti.

"Siamo estremamente felici del risultato che abbiamo raggiunto", spiega Giovanni Di Mambro, fondatore della startup insieme a Damiano Angelici. "Con questi soldi nel 2018 saremo in grado di consolidare la nostra offerta in Italia mentre dall'anno prossimo inizieremo a guardare anche all'estero focalizzandoci sul bacino del Mediterraneo, Spagna prima di tutto".

Elaisian ha messo a punto una piattaforma di agricoltura di precisione che supporta l'agricoltore nella gestione dell'uliveto. Sensori in campo raccolgono dati su umidità, temperatura, pressione atmosferica. Dati che poi vengono incrociati con immagini satellitari, studi agronomici e lo storico dell'azienda. Il risultato? Alert nel caso di probabile insorgenza di patogeni e consigli sugli interventi agronomici da mettere in campo.

In Italia l'equity crowdfunding, l'attività di ricerca di investitori tra 'la gente' attraverso piattaforme dedicate, non è mai decollata. Negli Stati Uniti e Nord Europa invece coinvolgere il pubblico in strategie di finanziamento è normale e ripaga, visto che non sono inusuali campagne che superano il milione di dollari.

"L'importante è arrivare preparati all'appuntamento", spiega Di Mambro. "Noi abbiamo allertato la nostra rete di conoscenti, privati e aziende che ci avevano chiesto da tempo di poter investire nella società. E nel momento in cui abbiamo aperto alle sottoscrizioni abbiamo avuto un ottimo riscontro. Il 90% delle sottoscrizioni proviene da persone del nostro network".

Ma come funziona l'equity crowdfunding? Quando un privato o una azienda è in cerca di investitori e non vuole rivolgersi a fondi privati può pubblicare una proposta di investimento su una delle molte piattaforme attive in Italia (da Mamacrowd alla più famosa Kickstarter, fino a Produzioni dal basso ed Eppela). Se al pubblico l'idea piace può investire nel progetto (esiste una quota minima) e se la campagna arriva al target di investimento il sottoscrittore diventa socio a tutti gli effetti della startup.

Nel caso invece non ci siano abbastanza sottoscrittori per raggiungere la quota minima (quella raggiunta da Elaisian in 24 ore) i soldi vengono restituiti ai partecipanti. Una forma di finanziamento interessante, ma non facile in Italia dove solo il 3% della popolazione conosce il significato di equity crowdfunding.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner