Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

La nuova Pac. Cosa cambia per l'agricoltura italiana

I vantaggi dell'Omnibus per l'Emilia Romagna sarano illustrati il prossimo venerdì 23 febbraio alle 17.45 nella Sala Europa alla Fiera di Forlì

20180223-cosa-cambia-per-l-agricoltura-italiana.jpg

Forlì, 23 febbraio 2018

Il talk show televisivo “La nuova Pac. Cosa cambia per l'agricoltura italiana. I vantaggi dell'Omnibus per l'Emilia Romagna”è in programma il prossimo venerdì 23 febbraio alle ore 17.45 nella Sala Europa della Fiera di Forlì, al termine del forum internazionale “Nutrire le persone e sostenere il pianeta. Ridurre i rischi e cogliere le opportunità: integrare la biodiversità negli investimenti agroalimentari”, organizzato da Agrilinea insieme alla Fiera di Forlì Aife, Associazione italiana foraggi essicati, in collaborazione con Fao e Bioversity International. L'incontro vedrà la partecipazione dell'europarlamentare Paolo De Castro, imprenditori e operatori dell'agroalimentare.
 
Sono 408 i miliardi di euro destinati alla Pac, la Politica agricola comune, per il periodo 2014-2020, il 38 per cento del budget complessivo dell'Ue. All'Italia sono destinati 52 miliardi. L'ultima riforma ha mantenuto la struttura a due pilastri: il primo relativo ai pagamenti diretti e alle spese collegate al mercato e l'altro dedicato alla politica di sviluppo rurale. I contenuti del “Regolamento Omnibus” sono cruciali per il futuro dell'agricoltura italiana.

La politica europea resta molto articolata e di difficile applicazione, ma con questo decreto molti aspetti saranno di più semplice applicazione. Garantirà alla aziende agricole italiane una maggiore semplificazione, in particolare per quanto riguarda le regole del greening e i pagamenti accoppiati per i giovani agricoltori. Grazie all'Omnibus gli Stati membri godranno, in alcuni ambiti della Pac, di una maggiore autonomia di gestione.

Il talk show andrà in diretta streaming a questa pagina e successivamente pubblicato sul circuito televisivo di Agrilinea.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner