Intesa Sanpaolo-Copagri, accordo per il sostegno alle aziende

Sostegno al credito, anticipo dei contributi Pac e Psr e consulenza strategica di impresa tra gli interventi che rientrano nella partnership

Lorenzo Pelliconi di Lorenzo Pelliconi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

soldi-monete-euro-banconote-by-lukas-gojda-fotolia-750.jpeg

Gli associati di Copagri potranno giovare dell'accordo con Intesa Sanpaolo
Fonte foto: © Lukas Gojda - Fotolia

Accordo fra Intesa Sanpaolo e Copagri per una forma di collaborazione nell’ambito del sostegno alle imprese agricole, in linea con l’accordo siglato dall’istituto di credito con il Mipaaf. L’obiettivo è sostenere gli investimenti e favorire l’accesso al credito delle imprese del settore agricolo e agroalimentare italiano.

Fra gli interventi che saranno messi a disposizione, ci sono strumenti di supporto specialistico, investimenti destinati alla valorizzazione e allo sviluppo delle filiere produttive agricole e forestali del territorio, accesso più facilitato ai fondi Psr, anticipazione ai contributi Pac e acquisto di terreni, oltre a un sostegno più incisivo sull’e-commerce.

Intesa Sanpaolo inoltre, attraverso la propria sezione Formazione, offrirà inoltre agli imprenditori agricoli servizi di formazione imprenditoriale, grazie al programma formativo “Think Green” all’interno del progetto “Skill4Business”, nell’ottica di sviluppare e favorire la diffusione delle competenze nell’ambito dell’imprenditoria agricola.

Il settore agroalimentare è un asset strategico del Paese – spiega Andrea Lecce, responsabile della direzione marketing di Intesa Sanpaolo – Siamo consapevoli del ruolo che il settore primario gioca per lo sviluppo del territorio e più in generale del sistema Paese per questo abbiamo potenziato le nostre strutture specialistiche, avvalendosi di uno specifico know how a favore dell’agricoltura maturato nel tempo, supportato da una filiera creditizia dedicata, da un team centrale e da una rete di specialisti territoriali”.

Più liquidità, un credito maggiormente specializzato e meno difficoltà di accedere al sistema bancario sono sempre più strumenti indispensabili per permettere alle aziende agricole di essere competitive per vincere la sfida dell’export – sottolinea Franco Verrascina, presidente di Copagri – la convenzione siglata con Intesa Sanpaolo va esattamente in questa direzione. Vogliamo offrire ai nostri associati la possibilità di usufruire di finanziamenti dedicati in base alle singole esigenze produttive, consulenze esperte e mirate alle specificità del settore agricolo e soprattutto il supporto finanziario di una banca solida come Intesa Sanpaolo. Ci auguriamo che l’accordo rappresenti una boccata d’ossigeno per i moltissimi agricoltori”.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 260.699 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner