Cantina Cormons, premio per l'innovazione cooperativa

Alla Cantina di Fedagri-Confcooperative il riconoscimento istituito dalla Cogeca nell'ambito del programma di lavoro 2008-2009

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

premio_innovazione.JPG

Da sinistra: Van Dijk, Soini, Bruni, Pesonen

La Cantina Cormons di Fedagri-Confcooperative ha ricevuto il Premio europeo per l’innovazione cooperativa.
Il Premio è stato istituito dalla Cogeca (Confederazione Generale Cooperative Agricole) nell’ambito del programma di lavoro 2008–2009 quale strumento per aumentare la consapevolezza in seno alle cooperative della necessità di impegnarsi sempre di più nel trovare soluzioni innovative, contribuendo anche a trasmettere i risultati raggiunti dalle cooperative nella catena agroalimentare.
  
L’attribuzione del premio alla cantina Cormons è stata motivata in virtù delle attività innovative legate alla produzione, trasformazione e commercializzazione del vino avviate dalla cantina e per via anche della natura integrata di tali innovazioni lungo l'intera filiera.
Il premio è stato ricevuto dal direttore della Cantina Cormons Luigi Soini, alla presenza di Gert Van Dijk, Paolo Bruni e di Pekka Pesonen, nell’ordine, presidente, vice presidente e segretario generale della Cogeca.
“Proprio nel pieno della peggiore crisi finanziaria e economica dei nostri giorni – questo il commento di Paolo Brunidiventa sempre più indispensabile riuscire a individuare soluzioni innovative e creative per affrontare i problemi economici e vincere la sfida della competitività: una strada che le cooperative agroalimentari italiane stanno percorrendo da tempo con grande successo”.

La cantina Cormons è stata creata alla fine degli anni ‘60 nell'intento di rendere omaggio alle secolari tradizioni vitivinicole della regione friulana, che si conciliano con metodi moderni di vinificazione e sviluppo della comunità locale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.850 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner