'Sima Innovation Awards', premiato il futuro dell'agricoltura

I vincitori. Tutti gli orientamenti della prossima edizione del Salone mondiale dell'agricoltura (Paris-Nord Villepinte, 22-26 febbraio 2009)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

awards.jpg
L'edizione 2009 di Sima - Salone mondiale dell'agricoltura e dell'allevamento (Paris-Nord Villepinte, 22-26 febbraio 2009) sarà fortemente improntata all'innovazione, dei temi e delle tecnologie, nel rispetto di un'agricoltura sostenibile. A questo proposito, Jean-Bernard Montalescot, Consulente tecnologico del Sima con delega alla valorizzazione economica presso il Cemagref, componente dell’Académie d’Agriculture de France (Accademia dell’agricoltura francese), nel presentare i vincitori dei "Sima Innovation Awards" ha evidenziato gli orientamenti di Sima 2009.

Il primo orientamento si richiama ai criteri dello sviluppo sostenibile, conseguibile tramite l’utilizzo di fonti energetiche alternative in sostituzione dei combustibili fossilli o, più semplicemente, riducendo il consumo delle risorse naturali del pianeta.
Concetto futuribile o innovazione ad implementazione rapida? Questo è il dilemma che ha animato le discussioni della giuria dei "SIMA Innovation Awards" rispetto al trattore alimentato ad idrogeno di New Holland Agriculture che in un articolo apparso su Le Monde del 22 ottobre scorso annunciava lo stanziamento Ue pari ad 1 miliardo di euro per la produzione di “un dispositivo in grado di combinare energia solare e celle a combustibile” in vista di una commercializzazione tra il 2010 e il 2020. Non diversamente da ciò che accadde con l’automobile elettrica, anche il trattore agricolo si presta a questo tipo di evoluzione visto che una fattoria con un tetto di 900 m² è in grado di produrre l’energia necessaria a movimentare un veicolo di 150CV. In questo nuovo trattore i tre elementi fondamentali (idrogeno, ossigeno e acqua) sono prodotti tramite un elettrolizzatore e, successivamente, la componente di idrogeno viene stoccata all’interno di bombole e trasferita nel serbatoio del trattore elettrico dove al posto del motore a scoppio troviamo invece una cella a combustibile.
Il mini-fermentatore prodotto da Biogaz Planet (Francia) è rivolto agli operatori (agricoltori, imprese agroindustriali, enti locali, ecc.) la cui attività genera rifiuti organici.
La tagliasiepi bilama per siepi autostradali di Rabaud è caratterizzata da un doppio disco tranciante a rotazione invertita, completato da un sistema di triturazione-aspirazione che assicura il recupero degli scarti di potatura e li incanala opportunamente verso il rimorchio.
Il dispositivo per l’avviamento servoassistito di Amazone utilizza un motore idraulico ausiliario per azionare all’avviamento la trasmissione cardanica (fino a 200t/min nelle presse a forte inerzia). Questo congegno è in grado di ridurre  le sollecitazioni sull’albero di trasmissione durante la fase di avviamento e contribuisce ad abbassare il consumo di carburante e diminuire l’usura del trattore.
La trincia-raccoglitrice automotrice "Jaguar" di Claas France sas mette insieme una serie di elementi per ottimizzare i consumi energetici e consente al conducente di variare, dal suo posto di guida, l’energia necessaria ad espellere il prodotto verso il rimorchio.
La recente legge sull’acqua stabilisce le norme per il prelievo idrico e riduce la pressione su questa risorsa regolamentandone l’utilizzo equilibrato. Questa nuova normativa favorisce inoltre lo scambio e la diffusione di tecnologie, competenze e buone pratiche tra gli operatori del settore, riducendo contemporaneamente il trasferimento di agenti inquinanti nell’ambiente acquatico.
A questo proposito, i sensori capacitivi installati nelle diverse aree del profilo radicale sono ormai in grado di misurare non soltanto la quantità di acqua ma anche di aria e di fertilizzanti disciolti nel terreno. Il software Agralis offre ai produttori e ai consulenti tecnici pratiche soluzioni per lagestione dell’irrigazione e della fertilizzazione.
La gestione dell’irrigazione tramite GPS e sistema wireless ideata da Comer Industries è un’innovazione che si applica agli avvolgitubi per irrigazione e adopera le ultimissime tecnologie senza fili coniugandole con l’agricoltura di precisione.
La gestione a distanza tramite configurazione delle torrette d’irrigazione attraverso Internet ideata da Linsday consta di un dispositivo estremamente intuitivo che permette di programmare l’erogazione tramite un comodo portale.
Il dispositivo per il controllo a distanza di un sistema di irrigazione progettato da Irrifrance, frutto di anni di esperienza e di competenze specifiche, è in grado di gestire l’insieme degli avvolgitori, delle torrette e delle ali piovane tramite un algoritmo che calcola il fabbisogno di acqua.
 
Il secondo orientamento riguarda lo sviluppo delle nuove tecniche informatiche e di comunicazione, di cui beneficiano anche questi ultimi quattro prodotti nati per promuovere un un migliore utilizzo dell’acqua.
L’interfaccia utente intelligente per la regolazione delle mietitrebbiatrici ideata da New Holland Agriculture rappresenta un aiuto alla guida che consente di ottimizzare in modo rapido e agevole le regolazioni della macchina in base al tipo di coltura e alle condizioni di raccolta.
L'offerta meteo agricola di precisione di Tv Agri consente di disporre di dati la cui rappresentatività spaziale è compatibile con le attese economiche delle singole particelle agrarie.
Il gestionale software per la tracciabilità tramite Gps di Isagri assicura il trasferimento automatico dei dati dal software che controlla i lavori sulla particella (delimitazione del terreno, spargimento dei concimi) al software di verifica tecnico-amministrativa, senza pericolo di errori o doppi inserimenti, e garantendo la comunicazione con gli strumenti di modulazione dei fattori produttivi e delle informazioni provenienti dai diagrammi di rendimento.
Il kit per contatore oratio multiutente progettato da Hydrokit è composto da una chiave magnetica personalizzata (tramite cui avviare la macchina agricola) e un dispositivo elettronico che contabilizza i tempi di utilizzo, di lavoro, i consumi e altre informazioni parametrabili.
 
Il terzo orientamento riguarda il miglioramento dell’utilizzo delle macchine in termini di comodità, prestazioni e sicurezza degli utenti.
La riduzione della gravosità del lavoro agricolo rimane un fattore di progresso importante cui hanno contribuito principalmente la meccanizzazione delle operazioni, ma anche numerose innovazioni tecnologiche. L’aumento della potenza, della velocità e delle complessità delle macchine hanno però anche contribuito a creare altri problemi, inerenti alla conduzione dei mezzi e alla sicurezza degli operatori.
La seminatrice-erpice rotante "I-Drill Pro HD" di Kverneland, con il suo dosatore per regolare la densità dei semi collocato lateralmente per facilitarne l’accessibilità, è un ottimo esempio di questo genere di ottimizzazione.
La seminatrice di precisione per semi piccoli di Moreau-Herriau dispone di un comando in cabina di guida che assicura la regolazione della densità dei semi per metro quadro.
La cabina a sospensione dinamica e pilotata prodotta da Massey Ferguson è gestita da un sistema di gestione dell’ammortizzazione in 4 punti che utlizza un calcolatore dedicato collegato al BUS CAN del trattore.
La cabina con sospensione semi-attiva di Same Deutz Fahr France utilizza le proprietà di reazione magnetica dei fluidi e uno speciale olio contenente particelle metaliche ferrose in sospensione che, sotto l’influenza di un campo magnetico, ne variano la viscosità agendo sulle prestazioni degli ammortizzatori.
Il trattore speciale con trasmissione a variazione continua e cabina di guida a pianale piatto di Agco (Divisione Fendt) è una soluzione innovativa per questi trattori speciali dove i limiti di altezza e larghezza costringevano finora ad adoperare un basamento incurvato (basamento a tunnel) per consentire il passaggio della trasmissione, limitando però fortemente la loro accessibilità e l’ergonomia di guida che si ritrovava così sfalsata rispetto al piano.
La trasmissione a variazione continua CVT a catena montata su trattori utilizzati in grandi spazi verdi e in colture specializzate di New Holland Agriculture utilizza un variatore a pulegge e una catena trapezoidale e gestisce la variazione costante del cambio meccanico costituito da treni di ingranaggi epicicloidali.
La seminatrice automotrice (Dcma Dario) dispone di una cabina in grado di ruotare di 90° a destra e sinistra per una visibilità a 360° il che posiziona il conducente sempre di fronte al suo lavoro evitandogli fastidiose contorsioni e miglorando la sicurezza delle operazioni.
La falciatrice a dischi con ripiegamento a effetto semplice "Claas Disco" di Claas France presenta numerose innovazioni dedicate al comfort e alla sicurezza di utilizzo.
 
Il quarto orientamento identifica le evoluzioni più rilevanti in tema di sicurezza ambientale, salute e controllo della qualità.
Il mungitore rotante con lavaggio automatico dei capezzoli delle mucche "Auto Dip" di Gea Westfalia Surge France rappresenta una assoluta novità per un’operazione impegnativa che fino ad oggi andava compiuta a mano.
Il dispositivo di dosaggio elettronico dei fitosanitari su una ricopritrice di sementi progettato da Dorez Ateliers presenta due elementi originali che servono a dosare correttamente la granella tramite una bascula di circuito e a preparare la dose di impasto tramite iniezione diretta o prima dell’applicazione sul seme.
Lo strumento di movimentazione del suolo "Glypho-Mulch" di Eco-Mulch è un’alternativa all’utilizzo dei diserbanti (specie il Glifosate) i cui residui sono troppo spesso individuati presso le fonti di approvvigionamento di acqua potabile. L
E per chiudere questo albo d’oro, ecco l'assistente personale all’avviamento di un polverizzatore, un dispositivo progettato da Tecnoma Technologie, che propone all’operatore una serie di comandi in sequenza logica con i quali azionare le diverse funzioni e posizionare le paratie.

 

Fonte: Sima

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.564 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner