Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Formaggi italiani, decolla l'export in America del Nord e Svizzera

Assolatte: nel 2017 continua l’espansione dei prodotti caseari italiani sui mercati extra comunitari. L’Italia è al quarto posto nella graduatoria degli esportatori Ue

formaggi-lattiero-caseari-latticini-by-mara-zemgaliete-fotolia-750.jpeg

Olanda, Germania e Francia sul podio come migliori Paesi esportatori
Fonte foto: © Mara Zemgaliete - Fotolia

Nuovi record per i formaggi italiani che anche nel primo semestre 2017 hanno continuato la loro espansione sui mercati esteri, afferma Assolatte, facendoci guadagnare il quarto posto nella classifica europea dei Paesi esportatori verso i mercati extra Ue.
 
Tra gennaio e giugno 2017, dalla Ue sono partite alla volta dei Paesi extra comunitari ben 421.500 tonnellate di prodotti caseari, in crescita dell’8% rispetto allo stesso periodo del 2016. L’11% di questi formaggi è partito dall’Italia, che con le sue 48.500 tonnellate conquista il quarto posto, superata solo da Olanda (75.400 tonnellate), Germania (67.000 tonnellate) e Francia (56.300 tonnellate).
 
Ma ci sono importanti mercati dove l’Italia si prende la rivincita sui suoi competitor europei. Come gli Stati Uniti, dove nei primi sei mesi del 2017 l’export di prodotti caseari italiani è arrivato a 17.800 tonnellate. Una performance significativa che conferma l’Italia primo fornitore Usa di formaggi, davanti alla Francia (10.300 tonnellate) e all’Olanda (7.100 tonnellate).
Oggi il 27% di tutti i formaggi che entrano negli Stati Uniti arrivano dall’Italia. 
 
Nel primo semestre 2017 l’Italia, aggiunge Assolatte, è risultata il primo Paese esportatore di formaggi anche in Canada, dove con le sue 2.400 tonnellate ha distaccato due grandi competitor come la Francia (1.900 tonnellate) e la Danimarca (790 tonnellate). Un formaggio importato su tre venduto in Canada proviene dall’Italia.
 
Arriva dall’Italia anche un terzo dei formaggi importati in Svizzera, specifica Assolatte. Nel paese famoso per la sua produzione casearia, tra gennaio e giugno 2017 le aziende italiane sono riuscite a vendere 10.200 tonnellate di formaggi, confermando così la loro leadership e staccando nettamente la Germania (8.800 tonnellate) e la Francia (6.700 tonnellate).  
 
La mappa del mercato mondiale dei formaggi italiani è in continua espansione, spiega Assolatte. Nell’arco di pochi anni abbiamo conquistato la medaglia d’argento in Australia, dove il 17% dei formaggi importati sono made in Italy. Nei primi sei mesi del 2017 sono partiti verso l’Australia 2.000 tonnellate di prodotti caseari italiani; 700 tonnellate in meno di quelli arrivati dall’Olanda ma 800 tonnellate in più del terzo importatore, la Danimarca.   
 
I formaggi italiani stanno guadagnando velocemente mercato anche in Cina, dove sfiorano il 24% dell’import totale di prodotti caseari comunitari, afferma Assolatte. Tra gennaio e giugno 2017 l’Italia ha esportato in Cina 1.900 tonnellate di prodotti caseari, diventando il secondo fornitore assoluto del Paese dietro la Danimarca (2.200 tonnellate) e davanti alla Francia (1.500 tonnellate).
 
L’Italia sale sul podio dei protagonisti del mercato caseario anche in Norvegia, spiega Assolatte, dove ha raggiunto una quota dell’11% sull’import totale di formaggi. Con le sue 800 tonnellate vendute nel primo semestre 2017 l’Italia ha conquistato il terzo posto nella graduatoria dei maggiori esportatori, superati solo dalla Danimarca (3.200 tonnellate) e dalla Germania (1.300 tonnellate).

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 16 novembre a 133.856 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy