Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Manutenzione prevista per il 22 agosto I nostri siti non saranno raggiungibili fra le 9 e le 13
Una Mano per i Bambini

Puglia, Mozzarella di Gioia del Colle verso la Dop

Nei giorni scorsi nel centro del barese si è tenuta la pubblica audizione del disciplinare, già approvato dalla Regione Puglia e che, in mancanza di opposizioni, determinerà la protezione nazionale transitoria

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

mozzarella-mozzarelle-bit24-fotolia-750x607.jpeg

Mozzarelle, si cerca di riscattare la produzione tipica dell'area a confine tra Taranto e Bari
Fonte foto: © bit24 - Fotolia

Una nuova Dop per la Mozzarella - questa volta tutta made in Puglia – è l’obiettivo dell’associazione temporanea di scopo “Trecce dei Trulli”, presieduta da Pietro Laterza, costituitasi nel 2011 e che nei giorni scorsi, a Gioia del Colle ha organizzato, la pubblica audizione per la “Mozzarella di Gioia del Colle Dop” con la quale è stato illustrato il disciplinare di produzione, già approvato da Regione Puglia nello scorso aprile.
A questo punto, in mancanza di osservazioni, il ministero delle Politiche agricole provvederà a decretare la protezione nazionale transitoria, in vista della trasmissione del fascicolo a Bruxelles per l'esame della Commissione.

“Siamo soddisfatti che si compia un altro, importante, passo verso il riconoscimento della Dop Mozzarella di Gioia del Colle. La mozzarella, eccellenza gastronomica del territorio, è prodotta anche in alcuni comuni della provincia di Taranto, che vantano una grande tradizione casearia”. E' ciò che dichiara Luca Lazzàro, presidente di Confagricoltura Taranto, in merito al percorso per la Dop intrapreso dalla “Mozzarella di Gioia del Colle”.
 

Area di produzione

La Dop comprenderà, infatti, i territori dei comuni di Castellaneta, Crispiano, Laterza, Martina Franca, Massafra, Mottola per la provincia di Taranto e di Acquaviva delle Fonti, Alberobello, Altamura, Casamassima, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Conversano, Gioia del Colle, Gravina in Puglia, Locorotondo, Monopoli, Noci, Putignano, Sammichele di Bari, Santeramo in Colle, Turi per la provincia di Bari.

Il progetto è nato anche grazie al contributo dei Gruppi di azione locale e dell'Associazione allevatori Puglia. A Gioia del Colle, i funzionari del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, coadiuvati dai rappresentanti della Regione Puglia, alla presenza di allevatori e trasformatori rappresentati delle associazioni datoriali e delle autorità istituzionali e politiche, hanno dato pubblica lettura del disciplinare di produzione della Dop.

Su incarico dell’Ats “Treccia dei Trulli”, presieduta da Pietro Laterza, il disciplinare è stato redatto da Michele Faccia dell’Università degli Studi di Bari-Aldo Moro, da Giuseppe Mangini dell’Associazione regionale allevatori Puglia e da Giuseppe Genco della Cna ed esponente del Gal-Terra dei Trulli e di Barsento.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 3 agosto a 131.904 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy