Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Multe latte, ora tocca alle regioni

Quasi 71 i milioni di euro che dovranno essere pagati per i ritardi nei controlli del regime delle quote. Ma a subire il danno saranno gli allevatori, che questi soldi li vedranno sottratti dai Psr

Angelo Gamberini di Angelo Gamberini

vaccabrunatoelettatura-ag.jpg

Sono otto le regioni italiane che nei tre anni dal 2005 al 2007 non hanno attuato tutti i controlli per l'applicazione delle quote latte.
Fonte foto: @ Angelo Gamberini - AgroNotizie

Quasi 71 milioni di euro. E' quanto dovranno pagare otto regioni per i ritardi nei controlli relativi al regime delle quote latte.
Sono Abruzzo, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna e Valle D'Aosta, finite nel mirino della Commissione europea che ha loro ascritto responsabilità per i ritardi nei tre anni dal 2005 al 2007.

La sentenza era arrivata nell'ottobre del 2011, contro la quale l'Italia aveva tentato ricorso davanti alla Corte di giustizia europea. Ma non c'è stato nulla da fare e il 2 dicembre del 2014 il ricorso è stato respinto.

La multa (in burocratese si chiama correzione finanziaria) è così diventata definitiva e quanto dovuto Bruxelles lo ha recuperato dalle erogazioni destinate all'Italia.


Multe a rate

Ora però il conto va presentato alle singole regioni che hanno responsabilità in questa vicenda.
Una decisione già prevista da uno schema di decreto del Consiglio dei ministri nel settembre 2016 e rimasto sino ad ora nel “cassetto”.



Si era in attesa di stabilire i modi e i tempi per il recupero delle somme e solo in questi giorni lo schema di decreto è stato esaminato dal “Comitato tecnico di coordinamento in materia di agricoltura”.

Le amministrazioni coinvolte chiedevano una rateizzazione ventennale del dovuto. Richiesta accettata solo in parte, aprendo alla possibilità di una rateizzazione in dieci anni, con avvio dal 2018.

Per la decisione finale occorre attendere ancora qualche giorno. Una risposta definitiva arriverà a fine luglio, dopo le valutazioni delle Commissioni agricole e la Conferenza stato-regioni.
 

Chi paga

Potranno cambiare tempi e modi, ma l'entità delle multe non cambierà.
A pagare saranno solo virtualmente le regioni, perché i soldi saranno presi dai Piani di sviluppo rurale 2014-2020 e dunque saranno risorse in meno per gli agricoltori.

E se si confermerà una rateizzazione decennale, gli agricoltori si vedranno sottratti soldi sino al 2027. Un po' di efficienza in più da parte delle amministrazioni coinvolte lo avrebbe evitato.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: latte unione europea psr politica agraria commissione europea quote latte

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 20 luglio a 131.960 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy