Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Conigli in gabbia, la svolta è vicina?

Il Parlamento Ue ha approvato la relazione di iniziativa dell'eurodeputato Stefan Eck che invoca standard minimi per l'allevamento, il trasporto e la macellazione. Nessun valore legislativo, ma un chiaro segnale della presa di posizione politica dell'organo europeo

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

conigli-coniglio-by-imago13-fotolia-750.jpeg

Oggi i conigli risultano spesso ammassati in gabbie grandi come un foglio di carta A4
Fonte foto: © imago13 - Fotolia

Stop alle gabbie, via col metodo 'a parco'
Nella relazione si legge che "occorrerebbe fare un passo avanti e introdurre il sistema a parco quale metodo di allevamento rispettoso della salute degli animali e del loro benessere, garantendo loro anche un decoroso livello minimo di protezione in fase di trasporto e macellazione".

Sistemi di stabulazione sostenibili
I sistemi di stabulazione destinati ai conigli dovrebbero essere dotati di piattaforme o di piani rialzati simili nonché di materiali di arricchimento in quantità sufficienti. Inoltre tali sistemi di stabulazione dovrebbero consentire il contatto visivo e olfattivo tra i conigli e presentare un livello acustico quanto più basso possibile e occorrerebbero sistemi di illuminazione specifici alla specie.
Il testo specifica che i gruppi non dovrebbero essere troppo numerosi e ciascun coniglio dovrebbe disporre di una superficie sufficiente al proprio benessere.

Nutrimento
Gli eurodeputati chiedono che dovrebbero essere disponibili cibo e acqua per tutti i conigli, per consentire loro di mangiare e bere allo stesso tempo.

Trasporto
I conigli dovrebbero essere nutriti prima del trasporto, durante il quale dovrebbero avere accesso ad adeguate quantità di acqua e cibo. La durata del trasporto dovrebbe essere quanto più breve possibile a causa della sensibilità della specie e le gabbie per il trasporto dovrebbero consentire di assumere posture normali.

Malattia
Se i conigli si ammalano o soffrono, è necessario un trattamento immediato a cui deve seguire la loro separazione dal gruppo fino alla completa guarigione. Le inutili sofferenze o lo stress dovrebbero essere evitati.
Un'ulteriore e importante considerazione è legata all'utilizzo di antibiotici che, essendo necessari nella coniglicoltura, provocano un aumento della resistenza antimicrobica dei batteri.

Macellazione
I conigli dovrebbero essere completamente storditi prima di essere macellati, assicurando che non provino alcuna sofferenza, dolore o stress. Inoltre la macellazione dovrebbe avvenire senza il rischio che l'animale riprenda conoscenza.

La situazione europea
In assenza di un quadro legislativo europeo, Austria, Belgio, Germania e Regno Unito stanno presentando specifiche leggi sulla coniglicoltura.

Ad oggi in Europa la superficie e l'altezza dei contenitori per il trasporto di conigli da ingrasso verso altri allevamenti o macelli sono generalmente insufficienti. Vi sono stati casi di conigli trasportati in gabbie di soli 35 centimetri di altezza con una densità di quindici conigli per 480 centimetri quadrati. Spesso i viaggi durano fino a dodici ore e vi sono casi in cui gli animali non vengono nemmeno nutriti né prima della partenza né durante il viaggio.

I metodi di stordimento pre-macellazione variano dai colpi a proiettile (captivi o liberi) allo stordimento mediante gas (biossido di carbonio). Oltre il 10% dei conigli non viene stordito, venendo sottoposto alla macellazione in stato di piena coscienza.
In molti macelli i conigli devono assistere alla macellazione degli altri conigli, aspetto che causa ulteriore stress e ansia.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: allevamento unione europea benessere animale salute animale conigli

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 18 maggio a 132.253 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy